ARIA DI GAP, CHE FARE?

28.09.2020 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
ARIA DI GAP, CHE FARE?

Aria di gap in casa Juve, vedendo le avversarie, oggi come oggi, la Juventus di Andrea Pirlo sembra indietro, un cantiere con tanto in costruzione, con le avversarie che sembrano più in palla. Ci vuole tempo, sembra essere questo l'indizio attuale con una formazione che dopo la Sampdoria sembrava più avanti, ma probabilmente le indicazioni venivano dalla pochezza dell'avversario. Contro una squadra più forte, come quella giallorossa, i bianconeri hanno realmente sofferto ed hanno sbagliato troppo in fase di costruzione lasciando il fianco alle ripartenze della Roma che ha affondato nella difesa della Juventus in più di una occasione. 
Sicuramente Andrea Pirlo dovrà parlare con la dirigenza per capire se c'è qualcosa che si può modificare o aggiungere. Cuadrado a sinistra non ha fatto benissimo, su quella fascia servirebbe qualcosa in più, considerando che Douglas Costa, dato in uscita, ieri ha fatto bene. 
Oggi come oggi, la Juventus non è la formazione migliore, l'Inter ha vinto ma ha concesso troppo, l'Atalanta ha vinto bene così come la Lazio. Il Napoli ha stravinto e settimana prossima a Torino potrebbe creare più di un grattacapo ai bianconeri. 
C'e' la sensazione che la squadra oggi possa e debba essere migliorata almeno in qualche elemento. 
A Pirlo hanno chiesto se la rosa della Juventus sia come rosa inferiore ai nerazzurri. Pirlo non è sbilanciato, sicuramente quest'anno si farà più fatica, i bianconeri non sembrano più i migliori, serve ancora qualche pedina per completare la squadra.