ALLENABILE O NO, I PROBLEMI CI SONO

20.11.2021 07:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLENABILE O NO, I PROBLEMI CI SONO
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Una sfida da non fallire per la Juventus, è chiaro che i bianconeri a tre punti dalla Lazio con una vittoria potrebbero rilanciarsi per il quarto posto, mentre con un risultato diverso rischierebbero di compromettere o rendere più complicata anche la corsa Champions, oltre a quella scudetto che è assimilabile oggi alla voce miraggi.

Allegri comunque è fiducioso anche se non ci sarà Dybala, che come dice Allegri voleva giocare ma alla fine non è stato convocato e non partirà per Roma.

Il tecnico bianconero sa benissimo che la Juventus: "deve fare una partita dove dobbiamo essere bravi quando abbiamo la palla. La Lazio ha giocatori tecnici, Milinkovic Savic è un giocatore che oltre al fisico ha anche tecnica, Pedro è un giocatore di livello internazionale, Luis Alberto anche. Dietro si sono sistemati. Serve una buona partita tecnicamente e una buona difesa senza palla".

Niente parole, perchè le parole in questo caso sono veramente inutili: "In questo momento non serve a niente parlare ma serve solo fare. Siamo indietro in classifica a quattro punti di distanza dal quarto posto. Le chiacchiere non servono a niente serve fare. Nel calcio serve solo fare i risultati. Dobbiamo migliorare nella fase offensiva e difensiva e poi in classifica che è la cosa che conta. Contro il Chelsea giocheremo una partita importante in uno stadio meraviglioso dove ci giochiamo il primo posto nel girone".

Indipendentemente dal fatto che la squadra sia allenabile o no, i problemi ci sono: "Maurizio Sarri qua ha vinto uno scudetto. Lui è un ottimo allenatore e ha fatto un buon lavoro qui. Sul fatto che non sia allenabile dovete chiederlo a lu. Per me ogni squadra è allenabile, dipende poi dai giocatori che hai se puoi farlo in un modo o in un altro. Queste non sono parole mie e non so cosa rispondere. Rispetto a due anni fa la squadra è cambiata e ci sono tanti giocatori diversi".

Gli assenti saranno importanti, ma più importanti i presenti a partire da Kean, Chiesa e Rabiot: "Kean ha lavorato bene ed è a disposizione per domani. Rabiot ha fatto buone prestazioni ed ha segnato in nazionale. Come sempre accade quando tornano dalle nazionali alcuni sono contenti e altri no. Adesso c'è il campionato e alle nazionali penseranno a marzo. A Chiesa chiederò di fare gol, che è la cosa che deve fare ogni attacante. Sarri ha costruito il suo Napoli senza centravanti spero lo faccia dalla prossima partita".

La Juventus stasera si gioca molto, che sia allenabile o non allenabile, deve vincere.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve