LIVE TJ - Pioli in conferenza: "Bonaventura sbaglia, l'azione dopo Dybala fa gol: la foto della nostra situazione"

10.11.2019 23:28 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
LIVE TJ - Pioli in conferenza: "Bonaventura sbaglia, l'azione dopo Dybala fa gol: la foto della nostra situazione"

Stefano Pioli, in conferenza stampa, ha commentato così la sconfitta per 1-0 contro la Juve:

Ora c'è la sosta, gli allenamenti riprendono mercoledì, il gruppo lo avrai al completo prima della prossima partita. Dopo una prova e un risultato così qual è la prima cosa che un allenatore deve dire per ripartire e guardare al futuro?

Che dobbiamo insistere, perché la prestazione è stata positiva. Questo significa che la squadra sta crescendo, ma non è ancora sufficiente per  portare a casa le vittorie. Dobbiamo gestire meglio certe situazioni per portare a casa risultati positivi e oggi, per la prestazione, la squadra l'avrebbe meritato.

Nelle 4 partite giocate il Milan ha subito gol sempre nell'ultima mezz'ora. Che spiegazione si dà?

I numeri grandi non mentono mai. Significa che dobbiamo rimanere più concentrati e compatti nel corso della partita. Nel secondo tempo qualche volta ci siamo allungati un po' troppo, però poi sono stati gli episodi a incidere. L'azione prima del gol, Bonaventura avrebbe potuto dare palla a Leao mandandolo in porta con la difesa della Juve posizionata malissimo. Poi noi abbiamo preso gol con la difesa posizionata meglio. Quelle situazioni non dobbiamo sottovalutarle. La crescita c'è, abbiamo giocato, creato e tirato di più di un avversario più forte, ma anche oggi è mancato quel pelino per portare a casa risultati che avrebbero fatto comodo a classifica, squadra e ambiente. Significa che quello che non facciamo non è sufficiente e io chiederò di più. Finchè non miglioreremo questa classifica dobbiamo metterci di più perché il Milan non può stare lì. Devono saperlo tutti, tutti quelli che lavorano a Milanello. Abbiamo le qualità per farlo, ma serve uno sforzo superiore.

Non ci vuole magari anche un po' di cattiveria? Forse meglio una vittoria e un pareggio sporco che una prestazione così?

E' anche giusto quello che dite, perché il risultato indica i vostri giudizi. La squadra non è stata pulita, è stata cattiva, ha vinto tanti contrasti contro avversari forse ora superiori a noi. La partita l'hai fatta in tutto e per tutto in quello che dovevi fare. Tutti hanno lavorato per il bene della squadra, anche quelli più di qualità.

Vero che in serate come queste, in questo stadio, anche un pareggio sarebbe bastato, ma per quanto riguarda la classifica ora sono 7 sconfitte, 14esimo posto. Come se ne esce?

Dobbiamo essere preoccupati. Perché chi è preoccupato si prepara bene, giorno e notte. La classifica da mercoledì sarà appesa dappertutto a Milanello. dobbiamo fare uno sforzo importante perché il Milan non può stare lì. La preoccupazione ci servirà per tirare fuori qualcosa in più. 

Come aveva preparato questa partita? Era importante ingabbiare il centrocampo?

La Juve sa impostare in tutte le zone del campo e anche da dietro se non mettevamo sotto pressione Bonuci e Pjanic potevano cercare la profondità. Abbiamo preferito essere compatti, concedere poco centralmente e qualcosa in più sulle fasce. Quando poi nel secondo tempo abbiamo faticato a scivolare sugli esterni siamo stati più sugli avversari. credo che l'abbiamo sviluppata bene soprattutto nel primo tempo, poi nel secondo tempo le squadre si sono allungate un po' e qualche distanza l'abbiamo persa. La partita però l'abbiamo interpretata bene.

Quanto ha contato giocare contro una squadra contro cui sapevi di essere inferiore? Può aver dato leggerezza mentale? 

No, non credo. Vista la classifica non penso potessero pensare di non avere niente da perdere. Avevamo tutto da guadagnare, un risultato positivo, anche parziale, non tanto per la classifica, avrebbe avuto un grande effetto. I ragazzi in questo momento non sono leggeri e non devono esserlo. I ragazzi l'hanno interpretata bene, sulla voglia di lottare alla pari con un avversario che in questo momento è più forte di noi, e non c'è niente di male a dire che sono più forti, non posso rimproverare nulla. Dobbiamo migliorare chiaramente alcune situazioni, come ho detto prima quando abbiamo preso gol. E' la foto della nostra situazione, manca qualcosa per vincere. Chiamatela come volete, ma quel qualcosa dobbiamo trovarlo presto. Dobbiamo insistere, qualcosa ancora ci manca.

Conferenza terminata.