Undici metri - Gigi e la "Maledetta", la storia continua. Affare Pogba difficile, serve cessione illustre. Rebus attacco. Una cosa è certa: sarà un campionato bellissimo

Brian Liotti è una delle voci più popolari e apprezzate del panorama radiofonico nazionale, giornalista nonché appassionato ed esperto di calcio.
29.06.2019 09:36 di Brian Liotti   Vedi letture
Undici metri - Gigi e la "Maledetta", la storia continua. Affare Pogba difficile, serve cessione illustre. Rebus attacco. Una cosa è certa: sarà un campionato bellissimo

Il mercato della Juve è in ebollizione, l'obiettivo della dirigenza è quello consegnare a Sarri una squadra ancora più forte e completa. Sembra imminente il ritorno di Buffon, cosa che fino a qualche settimana fa sembrava fantascienza. Sarà il vice Szczesny, le gerarchie sono chiare.

Gigi si riprende la Juve e lo fa da par suo, con uno stipendio "leggero" e tanta voglia di essere ancora protagonista, gli mancano solo 8 presenze in Campionato per superare Maldini e diventare il calciatore italiano con più presenze in serie A e poi c'è sempre quella "maledetta" Champions che Buffon al pari della Juve insegue come una piccola grande ossessione. 

A parer mio il ritorno di Buffon è una grande notizia, farà un altro anno per poi passare in società dietro la scrivania. Buffon è un'icona, un monumento del calcio e della Juve, la sua presenza, il suo carisma nello spogliatoio saranno fondamentali soprattutto quando ci sarà da gestire qualche momento difficile. 

E' chiaro che adesso occorrerà trovare una sistemazione al bravo Perin che ha espresso il desiderio di giocare (Fiorentina e Roma sarebbero interessate). Nelle ultime ore pare definito lo scambio tra terzini Spinazzola – Luca Pellegrini tra Juve e Roma.  

I prossimi giorni potrebbero essere decisivi per un doppio colpo in entrata che alzerebbe il tasso tecnico e la forza dei bianconeri. 
Manca solo l'annuncio per De Ligt il giovane, fenomenale centrale olandese che andrà a rinforzare la retroguardia. Siamo ai dettagli (salvo sorprese dell'ultima ora) anche per Adrien Rabiot, un giocatore talentuoso e che deve ancora esplodere completamente. 

Cancelo è inseguito dal City, sembrava fatta ma per ora l'offerta inglese non soddisfa le richieste bianconere. La Juve vuole solo soldi e non interessa Danilo che il City vorrebbe proporre come contropartita.

In difesa c'è ancora da capire cosa accadrà sugli esterni. Definito (come detto) lo scambio Spinazzola Pellegrini con la Roma, ad oggi Alex Sandro dovrebbe rimanere ma le vie del mercato sono sempre imprevedibili.

A centrocampo la certezza è il gallese Ramsey (già al lavoro alla Continassa), a breve dovrebbe aggiungersi Rabiot (come detto) ma si coltiva sempre il sogno Pogba. Il Polpo sarebbe la ciliegina sulla torta, il colpaccio che farebbe aumentare il tasso tecnico della mediana bianconera. Per essere chiari e non alimentare illusioni, sono convinto che il ritorno di Pogba sia molto difficile, Pogba costa un botto e mi pare difficile che la Juve possa compiere un acquisto simile dopo aver già definito De Ligt (con un ingaggio molto altro), a meno che non ci sia qualche cessione illustre o se lo United  decidesse di accettare qualche contropartita, in questo caso occhio a Dybala e allo stesso Cancelo. 

Sono poi curioso di capire come giocherà davanti Sarri. Credo che il mister abbia in mente di rilanciare soprattutto Douglas Costa e (se resterà) Dybala. C'è anche chi ipotizza la caccia ad un altro centravanti in questo caso Dybala potrebbe essere il sacrificato oltre a Mario Mandzukic. Da chiarire anche il futuro di Kean, c'è chi ipotizza che possa essere girato all'Ajax nell'affare de Ligt. Insomma la situazione è fluida, tra trattative, voci, incontri, Paratici e Nedved sono al lavoro. La data del raduno si avvicina e la prima Juve "sarriana" comincia a prendere forma.

Il prossimo sarà un campionato tostissimo con due squadre che a parer mio sulla carta sono da scudetto al pari della Juve: il Napoli che con Manolas e Kooulibaly ha una difesa di ferro e poi il probabile acquisto di James Rodriguez alzerebbe ulteriormente il tasso tecnico degli azzurri e poi c’è l'Inter che sta facendo un grande mercato e che ha un fuoriclasse in panchina: Antonio Conte, lui è capace di far rendere le sue squadre al massimo e di scudetti se ne intende. Questo per dire che il prossimo anno rivincere sarà ancora più complicato. Sono sicuro che sarà un campionato bellissimo, fino alla fine...