LA LANTERNA VERDE - Dybala è un valore aggiunto, Icardi non lo sarebbe…

29.08.2019 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    Vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Dybala è un valore aggiunto, Icardi non lo sarebbe…

Siamo agli sgoccioli di un calciomercato scoppiettante ma, onestamente, estenuante, infinito, logorante. All’orizzonte c’è la super sfida con il Napoli eppure il nome di Dybala è associato più a diverse possibili operazioni di mercato, piuttosto che a questioni “di campo”. La Joya è in vendita, da tanto, troppo tempo. Nonostante la sua voglia di bianconero (l’ha manifestata più e più volte), le chance che, in queste ultime, calde, ore di mercato, possa fare le valigie sono tante. Il PSG è il club, al momento, più interessato all’argentino. La piazza parigina, stanca delle bizze di Neymar, è alla ricerca di un nuovo idolo. Dybala potrebbe essere il nuovo re di Parigi… Poi c’è Marotta che sta facendo di tutto per provare a convincere la società bianconera a fare uno strappo alla regola e lasciar partita Paulo in direzione Milano, sponda nerazzurra. Due opzioni che, me lo auguro con tutto il cuore, spero restino tali. Fatico a pensare a Dybala fuori dal progetto bianconero, rabbrividisco all’idea di vederlo esultare con una casacca che non sia quella della Vecchia Signora (perché, dovesse andare via, sono certo che verrà rimpianto). A Parma avrei tanto voluto vederlo in campo, a giocare per e con la Juventus. Invece, solo panchina. Capisco perfettamente che, soprattutto quest’anno, alla Juventus sia stata allestita una rosa infinita di campioni ma, uno come Dybala, fossi io l’allenatore, giocherebbe sempre e comunque. Sarri, per il momento, sembra avere idee diverse. Lui è l’allenatore della Juventus, io non ho mai allenato neanche una squadra di pulcini. Quindi, spero abbia ragione Sarri nella valutazione del giocatore… Tuttavia, conto le ore che ci separano dal gong di fine mercato e prego che Dybala non debba salutare i tanti amici che ha a Torino…
Anche perché è probabile che, in caso di sua partenza, possa arrivare un duo che fa tanto parlare, soprattutto a livello social. Addio a Dybala per la coppia Icardi-Wanda Nara. Una soluzione che mi terrorizza. Attenzione, nessun giudizio sull’operato della coppia a livello mediatico. Possono fare ciò che vogliono (non credo che la società bianconera gli concederebbe tanta libertà) ma fatico a comprendere come un attaccante, con le caratteristiche di Icardi, possa tornare utile a questa Juventus. Con CR7, Higuain e Mandzukic (sempre che Mario resti) in rosa, quanto spazio avrebbe Maurito? Si gioca sempre in 11 e, solitamente, Sarri predilige una punta centrale, ripeto, una punta centrale e due attaccanti esterni. Icardi è una punta centrale, proprio come Higuain e Mandzukic (e, all’occorrenza, CR7) e, parla la sua carriera, molto più portata a finalizzare la manovra che a dialogare con i compagni. Un uomo d’area di rigore, un attaccante che vive per il gol, uno che mal si concilia con i dettami calcistici di Sarri. Meglio anche ricordare che, di fatto, non gioca da quasi otto mesi e che, altro elemento da non sottovalutare, non infiamma il pubblico bianconero. Non fatevi ingannare dalle persone che hanno inneggiato il suo nome durante il ritiro estivo, la sensazione generale è che Icardi, al tifoso bianconero, non convinca affatto.
Insomma, lo scambio Dybala-Icardi è un’opportunità per tanti ma un pericolo per altri (io faccio parte della seconda categoria). Chiaramente, alla fine, le decisioni le prenderanno solo e solamente i vertici bianconeri. Personalmente posso solo aspettare e pregare che non accada nulla. Come dice il proverbio: “Se ti fermi ogni volta che un cane abbaia, non finirai mai la tua strada”… Quindi, sento tutte le campane di mercato, sperando che non squilli mai l’ora di Dybala e, di conseguenza, quella di Icardi…