LA LANTERNA VERDE - Cento, Cento, Cento… OK, IL GOL E’ GIUSTO!

13.05.2021 00:32 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Cento, Cento, Cento… OK, IL GOL E’ GIUSTO!

Per chi ha una certa età Ok, il prezzo è giusto! è un ricordo vivido. Un game show molto semplice. Chi, girando la ruota, si fermava sul 100, vinceva un milione (di vecchie lire). Bene, Pirlo ha avuto la fortuna di trovare un doppio 100…
Nella gara del riscatto, con le spalle al muro, la sua Juventus ha reagito alla grande. Un sofferto ma limpido 3-1 ai danni del superlativo Sassuolo (complimenti a De Zerbi). A firmare la vittoria, Cristiano Ronaldo e Dybala, ovvero i due giocatori più sotto accusa per lo scarso rendimento delle ultime uscite. Entrambi hanno firmato il proprio gol numero 100 in maglia bianconera. Un traguardo notevole a livello individuale. I tifosi bianconeri avrebbero preferito vederli festeggiare contro il Milan ma ormai è inutile recriminare su quanto accaduto…
Battere il Sassuolo non era affatto scontato. Oltre alla qualità dei neroverdi, c’era da fare i conti con il morale sotto i tacchi della Vecchia Signora. Invece, come invocato da Pirlo, la reazione d’orgoglio c’è stata. Tre punti d’oro per restare in scia e sperare che, nelle ultime due gare, qualcuno più avanti in classifica possa inciampare e regalare alla Juventus quel pass per la Champions League che vale molto più di un milione (di euro).
Ma soffermiamoci su quei due… Partiamo da Cristiano Ronaldo. C’è ancora chi crede che il portoghese si faccia condizionare dalle critiche? Dai, non scherziamo… Inesistente con il Milan, devastante con il Sassuolo. Nessuno, in maglia bianconera, aveva mai segnato 100 gol in tre stagioni prima di lui. Nessuno ha la sua durezza mentale, nessuno sa reagire alle avversità come il cinque volte Pallone d’Oro. Continuo a ribadirlo: un privilegio poterlo vedere in Italia con la maglia della Juventus. Il resto solo chiacchiere da bar…
E Dybala? Finalmente sprazzi del suo vero talento. Lo scavetto con cui sigla il 3-1 è poesia in movimento, non c’è altro da aggiungere. Non ha mai avuto una buona condizione per tutta la stagione, diventa difficile giudicarlo. Comunque sia, la classe è cristallina e ci penserei molto prima di lasciarlo ad altri…
E qui arriviamo al “tema hot” dell’editoriale: Gigi Buffon. Che fosse eternamente grande, non l’ha mai messo in discussione nessuno (e ci mancherebbe altro) ma, onestamente, è sorprendente vedere quanto sia ancora decisivo. Senza la sua parata sul rigore di Berardi (che ne aveva segnati otto di fila), forse staremmo scrivendo l’ultimo epitaffio della stagione bianconera. Invece, Super Gigi è sempre lì, pronto a fare il suo dovere. Per il sottoscritto DEVE continuare a giocare. Non per un anno ma per sempre… Magari è lui il vero Highlander, non Christopher Lambert (altra citazione anni ’80, portate pazienza è la vecchiaia che digita sul PC).
Mi sono divertito a vedere Sassuolo-Juventus e non solo perché i bianconeri hanno vinto… Caro Pirlo, ti è girata anche male… Spiace molto… Tuttavia, i miracoli possono sempre accadere, no? Cento, Cento, Cento…