Udinese-Juventus 2-1: le pagelle. De Ligt segna e chiude quasi tutto. Dormite di Alex Sandro. I cambi non incidono

23.07.2020 21:31 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Udinese-Juventus 2-1: le pagelle. De Ligt segna e chiude quasi tutto. Dormite di Alex Sandro. I cambi non incidono

Szczesny 6 - Quando viene chiamato in causa risponde presente sia in uscita che in distensione. Nulla può sulla zuccata di Nestorovski lasciato solo a pochi metri da lui, può fare poco anche quando si toro Fofana a pochi passi da lui.

Danilo 5,5 - Rischia l’autogol con un intervento di testa che beffa Szczesny ma per fortuna sua e della squadra termina sul palo. Incredibile la distrazione in alcune distrazioni difensive come quando si perde Nestorovski a inizio ripresa. Meglio quando si spinge in avanti anche se con qualche errore tecnico di troppo (75’ Cuadrado 5 - Non un ingresso in campo indimenticabile: soffre Sema che gli scappa alle spalle costringendolo anche all’ammonizione).

De Ligt 6,5 - Tiene botta dietro non lasciando spazi agli attaccanti avversari e rimpallando un paio di conclusioni in maniera decisiva. Fantastico in occasione del gol quando anticipa Okaka sulla trequarti offensiva  e poi scaraventa il destro alle spalle di Musso. Tutto perfetto, fino a quando viene scherzato nel recupero da Fofana.

Rugani 5,5 - Svolge bene i compiti di copertura sia quando deve lottare fisicamente con Okaka, sia con i tagli di Nestorovski. Un po’ ingenuo anche lui nel finale quando si fa spostare proprio da Nestorovski lasciando campo aperto alla ripartenza di Fofana.

Alex Sandro 5 - Non demerita fino al gol di Nestorovski. Lì arriva totalmente in ritardo lasciando un buco che l’attaccante dell’Udinese prima vede e poi punisce inesorabilmente. Nel finale poco lucido quando si fa bruciare da Fofana quando anche una strattone avrebbe potuto fare la differenza.

Ramsey 5 - Parte male stendendo in netto ritardo un avversario costringendosi a giocare col peso del cartellino giallo addosso dopo 30 secondi di gara. Non migliora col passare del tempo: nessuna giocata offensiva di rilievo e troppo spazio lasciato alle spalle (60’ Matuidi 6 - Allunga la squadra a sinistra proponendosi con buona continuità in avanti e rincorrendo le avanzate di casa all’indietro quando necessario).

Bentancur 6,5 - Dominante in mezzo al campo. Gioca con grande sicurezza aggredendo i portatori di palla avversari, smistando i possessi e imbucando in avanti coi tempi giusti.

Rabiot 6,5 - Straripante anche quest’oggi. Fisicamente gli avversari non lo contengono mai e la fiducia acquistata nel corso delle ultime settimane non gli fa sbagliare quasi nessuna scelta e nessun tocco per i compagni.

Bernardeschi 5 - Invisibile. Un’ora di gioco in cui non si impone mai. Pochissimi palloni toccati e tutti senza il piglio che serve in quella zona del campo per fare male agli avversari (60’ Douglas Costa 5 - La situazione non migliora e non cambia con lui a supportare CR7 e Dybala. Ha la scintilla per accendere la luce quando serve, ma la miccia stasera non si infiamma mai).

Dybala 6,5 - Tra i più vivi nel cercare di inventare qualcosa e muovere la rocciosa retroguardia friulana. Si defila per cercare spazio anche attraverso gli scambi con Ronaldo. Ci prova due volte dal limite dell’area di rigore ma trova un Musso reattivo.

Cristiano Ronaldo 5,5 - Le occasioni più grandi del primo tempo escono dai suoi piedi: vicinissimo al gol quando sfrutta la finta di Rabiot e calcia da fuori area sfiorando il legno alla destra di Musso. Trova pochissimo appoggio nella ripresa sparando anche lui

All. Sarri 5,5 - Bucato il primo match point con una gara dalle due facce: la sua Juve è sul pezzo e concentrata nel primo tempo, entra scarica nella ripresa. L’Udinese ci crede di più, dimostra di avere più cattiveria e la porta dalla sua con due errori individuali imperdonabili.

L’AVVERSARIO

Udinese (3-5-2): Musso 6,5; Becao 6,5, Troost-Ekong 7, Nuytinck 6; Ter Avest 6 (78’ Samir 6), Fofana 7, De Paul 7, Sema 6,5, Zeegelaar 5,5 (69’ Stryger Larsen 6); Nestorovski 6,5, Okaka 6. All. Gotti 7.