Juventus-Ferencvaros 2-1, le pagelle dei bianconeri: Morata salva Pirlo dagli imbarazzi, CR7 risponde presente. Luci e ombre per Danilo

Juventus-Ferencvaros 2-1
(35’ Ronaldo, 90’+2 Morata; 18’ Uzuni)
24.11.2020 23:15 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Juventus-Ferencvaros 2-1, le pagelle dei bianconeri: Morata salva Pirlo dagli imbarazzi, CR7 risponde presente. Luci e ombre per Danilo
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Szczesny 5,5: Non viene quasi mai chiamato a compiere grossi interventi nel primo tempo, sebbene forse in occasione del gol subito avrebbe potuto fare qualcosa in più. Per il resto si limita all’ordinario.

Cuadrado 6,5: Si conferma tra i più positivi di questo avvio di stagione, è dal suo piede che partono tutte le azioni più pericolose per i bianconeri. Concede qualcosa dietro, ma si riscatta con il cross che porta al gol vittoria bianconero.

Danilo 5.5: L’emergenza in difesa costringe Pirlo a schierarlo al centro della difesa e soprattutto nel primo tempo mostra qualche incertezza. Suo l’errore di marcatura sul gol di Uzuni, solo riscattato in parte dal lancio nel finale per il gol del 2-1. Si sveglia tardi.

De Ligt 6: In una difesa rimaneggiata è lui l’unica certezza. Anche per l’olandese, comunque, qualche incertezza, soprattutto nel primo tempo.

Alex Sandro 6’: Rientra da titolare dopo l’infortunio e conferma di non essere ancora al top. Cerca più che altro di non strafare.

McKennie 5.5: Pirlo lo sceglie a sorpresa come titolare a centrocampo e la scelta non sembra pagare sempre. Prezioso in fase di interdizione, ma la sua prestazione è condita da tanti errori in impostazione. Dal 62’ Kulusevski 5,5: ci mette grinta e carattere, ma manca la precisione.

Arthur 6: Luci e ombre nella una partita. Tocca tanti palloni, ma non tutti con precisione. Dà comunque l’idea di poter essere un valore aggiunto per questa squadra una volta che recupererà il top della condizione. Dall’82 Rabiot s.v.

Bentancur 5.5: Anche lui oggi fa mancare il suo apporto qualitativo in mezzo al campo. L’assenza delle sue geometrie oggi pesa in mezzo al campo. Un tiro al volo prima di uscire e poco altro. Dall’82’ Ramsey s.v.

Bernardeschi 6: Conferma di essere in crescita con una buona prestazione. Sfiora anche il gol, ma il palo gli nega la gioia. Viene sostituito in avvio di ripresa. Dal 62’ Chiesa 5.5: entra in campo come sempre con voglia ma poca precisione. Incide poco e rimedia un giallo ingenuo.

Dybala 5.5: In questo momento delicato un gol gli avrebbe fatto comodo. Lo sfiora nel primo tempo, poi però si spegne con il passare dei minuti confermando ancora un condizione psicofisica precaria. Dal 62’ Morata 7: Conferma una volta di più che questa Juve non può fare a meno di lui. Decide il match quando ormai nessuno sembrava più credere nei tre punti.

Ronaldo 6.5: Vede i suoi in difficoltà e decide di fare tutto da solo, inventandosi il gol dell’1-1. Ritrova il gol in Champions, gli manca la rete numero 750 ma per stasera va bene così.

Allenatore - Pirlo 5.5: Il gol di Morata in extremis lo salva dall’imbarazzo di un pareggio che sarebbe stato deludente, senza girarci attorno. La sensazione è che la scelta di Dybala e McKennie in avvio non abbia pagato, sebbene sia comunque bravo a correggersi in corsa con l’inserimento di Morata.