Bologna-Juventus 0-2: le pagelle. Dybala imprendibile, Bernardeschi in grande serata. Bonucci mura tutto

22.06.2020 23:45 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Bologna-Juventus 0-2: le pagelle. Dybala imprendibile, Bernardeschi in grande serata. Bonucci mura tutto

Szczesny 5,5 - Non deve compiere parate impegnative ben protetto dai compagni. Qualche sbavatura di troppo che poteva costare caro palla al piede.

Cuadrado 6,5 - Seconda gara consecutiva dopo la finale di Coppa Italia per il colombiano che offre una prestazione ampiamente sufficiente svolgendo in maniera più che diligente i compiti difensivi contro un avversario rapido come Sansone. Sicuro con il pallone tra i piedi, un solo rischio al quale rimedia Bonucci.

De Ligt 7 - Parte con un rischio enorme quando per poco non infila Szczesny, poi sale in cattedra. Oltre a vincere quasi sempre il duello con Barrow, guadagna il rigore che sblocca la gara e dà il via al 2-0 di Dybala portando il pallone e verticalizzando al momento giusto per Bernardeschi.

Bonucci 7 - Se la Juve soffre poco e niente buona parte del merito è sua che interrompe a più riprese con lucidità le offensive emiliana. Degna di nota la doppia chiusura su Orsolini a fine primo tempo e quella nel recupero della ripresa sul tiro a botta sicura di Poli.

De Sciglio 6 - Davanti a sé ha un avversario ostico come Orsolini che controlla senza troppi patemi limitandone la pericolosità. Si propone anche in avanti con costanza anche se non sempre con buoni risultati. Rischia tantissimo quando atterra Barrow in area di rigore, poi esce dopo poco più di un’ora per i soliti problemi fisici (66’ Danilo 4 - Buttato nella mischia dal nulla a causa dell’infortunio di De Sciglio: un paio di entrate in ritardo, una delle quali a rischio cartellino rosso. Espulsione che riesce, ingenuamente, a rimediare poco più tardi).

Bentancur 6,5 - Terza gara di fila da mezzala: torna sui livelli della sfida al Milan. Prezioso in fase di copertura, ogni tanto si palesa anche in area di rigore con alcuni inserimenti, non sempre però coi tempi giusti. Cresce quando si sposta in mezzo al campo prendendo il posto di Pjanic.

Pjanic 5,5 - Poco coinvolto dai compagni e troppo pigro per quello che deve essere il ritmo del vertice basso del centrocampo che ha in mente Sarri (70’ Ramsey 6 - Un inserimento e poi palleggio che aiuta la squadra).

Rabiot 6 - A sorpresa parte dal primo minuto sul lato mancino del centrocampo. Alterna buone scelte ad altre difficili da comprendere. Non sempre fa valere il fisico come dovrebbe (70’ Matuidi 6 - Entra per lottare e far legna: è il suo pane e lo fa bene).

Bernardeschi 7 - Primo tempo di alto livello da parte del numero 33 bianconero. Concentrato e sul pezzo sin dal primo minuto, spesso e volentieri primo sul pallone ma anche lucido nella gestione e non banale nelle accelerazioni. Un gioiello poi il colpo di tacco con il quale libera Dybala che ne premia la giocata superando l’estremo difensore rossoblu. Va vicinissimo alla gioia personale con una splendida conclusione dal limite dell’area che si stampa sul palo.

Dybala 7,5 - Schierato come punta con libertà di svariare lungo tutto il campo, dialoga ripetutamente con tutti i compagni di reparto e non. Come in occasione del raddoppio dei suoi quando infila con un fendente mancino all’incarico dei pali, la giocata di fino di Bernardeschi (79’ Douglas Costa S.V.).

Cristiano Ronaldo 6,5 - Dal 2009 non restava a secco per cinque gare di fila. E al 2009 resta, al momento ferma, la statistica perché è lucido nell’infilare il calcio di rigore alle spalle di Skorupski. Si mangia il gol del 3-0 a inizio ripresa.

All. Sarri 6,5 - La vittoria ridà ossigeno a lui e alla squadra dopo qualche giorno in apnea post sconfitta in finale di Coppa Italia. Servivano prestazione e punti: i suoi non sbagliano l’approccio alla gara che sbloccano e chiudono nel primo tempo. Poi gestione e qualche occasione sbagliata che avrebbe potuto regalare un risultato più rotondo.

L’AVVERSARIO

Bologna (4-3-3): Skorupski 6; Tomiyasu 5,5, Danilo 6, Denswil 5, Dijks 5,5; Svanberg 5,5 (56’ Palacio 6), Medel 5,5 (82’ Poli S.V.), Soriano 5,5 (75’ Dominguez 6); Orsolini 5,5 (82’ Juwara S.V.), Barrow 5,5, Sansone 5 (82’ Cangiano S.V.). All. Mihajlovic 5,5.