ESCLUSIVA TJ - Galderisi sulla Juve in Champions: "Bologna poteva esser complicata, bel segnale del calcio italiano. Per CR7 nuova prospettiva. Pirlo? Non è andata male, ha portato a casa due trofei"

24.05.2021 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Galderisi sulla Juve in Champions: "Bologna poteva esser complicata, bel segnale del calcio italiano. Per CR7 nuova prospettiva. Pirlo? Non è andata male, ha portato a casa due trofei"
TuttoJuve.com
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex calciatore bianconero e tecnico della Vis Pesaro, Giuseppe Galderisi, per parlare del giorno dopo la qualificazione in Champions e non solo:

Come in Premier, anche in Serie A è stata la quinta in classifica a sorridere. Che cosa ne pensi?

"La Juve non poteva chiedere di meglio, la partita di Bologna era di per se complicata ma è riuscita a vincerla senza problemi. E' riuscita subito a sbloccare il risultato e il match è andato in discesa, così la pressione è andata tutta su Milan e Napoli".

E nella lotta alla Champions, chi ci ha rimesso è il Napoli di Gattuso.

"Aveva di fronte una squadra rognosa, il Verona non regala mai nulla. Il Napoli non è mai riuscito ad indirizzare così come ha fatto la Juventus, sinceramente al gol di Rrahmani sembrava tutto chiuso e invece gli uomini di Juric sono riusciti a pareggiarla. Era quella meno attesa, vista la posizione di classifica e la qualità del gioco espresso durante l'anno".

In questa settimana, però, si è parlato solo di Milan e Juve. La partita del Napoli è passata sottotraccia, non è che inconsciamente è stato pagato questo? Sentirsi già qualificati ad una partita dal termine?

"Non so se può esser successo questo, però c'è stato un bel segnale da parte del calcio italiano. Il Verona, lo Spezia con la Roma e il Cagliari nella partita precedente hanno dimostrato che in campo si scende sempre per dare il massimo".

A Bologna, invece, aveva stupito l'assenza di Cristiano Ronaldo.

"Penso sia stata una scelta concordata come è stato dichiarato da Andrea Pirlo, è chiaro che la qualificazione in Champions potrebbero cambiare le carte in tavola. Così come per Ronaldo ci sarà una prospettiva diversa".

Parlando sempre di futuro, quale è la tua idea su Pirlo?

"La Juve non aspettava le partite finali, si era fatta un'idea dell'allenatore scelto e lo ha difeso nei momenti difficili. Credo non sia andata del tutto male, Pirlo ha portato a casa la qualificazione in Champions e due trofei. La società vorrà continuare a credere nel suo progetto, a meno che salti fuori un'altra occasione penso sia giusto continuare con lui".

Si ringrazia Giuseppe Galderisi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.