ESCLUSIVA TJ - Carvalho su Di Maria: "Non è da zero titoli, Champions uno dei suoi obiettivi. Pogba? Voglia di rivalsa benzina per la Juve. Koulibaly il sostituto di de Ligt"

11.07.2022 12:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Carvalho su Di Maria: "Non è da zero titoli, Champions uno dei suoi obiettivi. Pogba? Voglia di rivalsa benzina per la Juve. Koulibaly il sostituto di de Ligt"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

"Di Maria alla Juve? Sarebbe un gran colpo, con Chiesa e Vlahović si troverebbe alla grande". Lo scorso 29 aprile, Ricardo Carvalho rispondeva così a TuttoJuve.com alle domande sull'accostamento di Angel Di Maria ai bianconeri (qui per leggere l'intervista). E qualche mese dopo, la nostra redazione lo ha contattato nuovamente, in esclusiva, per parlare della sua ufficialità e non solo:

Ad aprile era solo un obiettivo, tre mesi dopo è diventato ufficialmente un giocatore della Juventus. Che cosa pensi di questo affare?

"Per me è un grande affare, perché Angel è ancora un top player in grado di far la differenza. Ha tecnica, velocità, dribbling, intelligenza tattica e si mette sempre al servizio della squadra, è un ragazzo che tutti vorrebbero come loro compagno. Lui è un professionista a tutto tondo, non è uno a cui piace perdere e lavora sempre per migliorarsi. La Juve rappresenta davvero un'ottima scelta per restare a grandi livelli".

Angel giocherà un solo anno con la maglia della Juventus. Quale sarà l'impronta che lascerà in Serie A?

"Sono sicuro che lascerà un bel ricordo, tutti saranno soddisfatti delle sue partite e delle sue giocate. Lui è un campione in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di campionato, d'altronde quando riesci a vincere in paesi diversi non è mai un caso. La Juve sarà una bella sfida per lui, perché vorrà dimostrare al mondo intero di essere ancora uno dei migliori in circolazione. Poi non so dove andrà, ma di sicuro vivrà questo anno al massimo in bianconero".

Riuscirà ad aiutare la Juventus a vincere la Champions League?

"E' sempre il grande domandone (sorride ndr), ma non ho cambiato idea dalla scorsa volta. La Champions è la competizione dei dettagli, non basta solo la forza o il nome per trionfare. La condizione dei giocatori è essenziale, così come è altrettanto importante arrivare senza troppi infortuni nei momenti decisivi. E ci vuole, sempre e comunque, quel pizzico di fortuna. Di Maria renderà la Juventus più forte e competitiva, ma è impossibile affermare oggi quanto sarà fondamentale il suo apporto per vincere la Champions".

Hai ragione, non esiste una scienza esatta per vincere la Champions. Ma è solo una coincidenza che abbia ripreso il 22, il numero con cui ha vinto l'ultima coppa dalle grandi orecchie?

"Il sogno di ogni calciatore è vincere più volte la Champions League, sono sicuro che uno dei suoi obiettivi in questa stagione sarà quello di provare a rivincerla. Però non c'è solo questo trofeo, anche il campionato e la coppa nazionale sono dei trofei importanti. Ad eccezione dell'annata vissuta a Manchester, in ogni posto in cui è andato è sempre riuscito a vincere qualcosa. Non è un giocatore da zero titoli".

Abbiamo parlato molto di Di Maria, ma alla Juve è arrivato un altro acquisto top come Pogba. Che voto diamo a questo uno-due micidiale?

"Sono arrivati due giocatori di classe mondiale, per cui il voto non può che essere alto. Pogba è un giocatore completo, forte e tecnico, anche se a Manchester non ha brillato. A volte può capitare di vivere delle stagioni non positive, ma il suo grande valore è ugualmente riconosciuto da tutti. Posso solo immaginare la motivazione con cui è arrivato a Torino, per la Juve è davvero un grande acquisto. La sua voglia di rivalsa sarà benzina per il club".

Pogba ha scelto la Juventus al posto del PSG. Sei rimasto sorpreso dalla sua decisione?

"Non conosco i dettagli e le trattative, forse Pogba ha deciso di tornare dove si è sentito più a suo agio. Nella Juventus aveva lasciato un grande ricordo, c'è sempre stato un ottimo feeling con tutto l'ambiente. Per cui non sono rimasto sorpreso dalla sua decisione".

Si parla tanto di una possibile cessione di de Ligt, la prima scelta per sostituirlo potrebbe essere Koulibaly. Potrebbe essere un upgrade?

"de Ligt, pur essendo molto giovane, è già un giocatore forte e affermato. E può ancora migliorare. Forse non è più felice in quanto ogni calciatore vuole competere sempre per vincere, ma non so se è questo il motivo per cui vorrebbe lasciare la Juventus. Se dovesse esser ceduto, per me Koulibaly sarebbe un'ottima scelta. E' nel pieno della maturità, conosce già il campionato italiano ed è molto affidabile".

Si ringrazia Ricardo Carvalho per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.