TJ - Juve, le avversarie del girone di Champions: buon sorteggio per i bianconeri?

30.08.2019 11:30 di Giuseppe Giannone   Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
TJ - Juve, le avversarie del girone di Champions: buon sorteggio per i bianconeri?

Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca: sono queste le avversarie che l'urna di Montecarlo ha regalato ieri pomeriggio alla Juventus per quanto riguarda la fase a gironi della Champions League relativamente al gruppo D. Si tratta di un buon sorteggio? Sulla carta si, perchè i bianconeri, a livello tecnico, sono più forti di spagnoli, tedeschi e russi, e dovrebbero dunque ambire al primo posto nel girone, ma, ovviamente, analizzando la composizione dei vari gironi, si poteva sperare anche in un sorteggio maggiormente benevolo. Resta sempre valida, poi, la tesi che vuole un girone discretamente "probante" migliore da pescare rispetto ad uno troppo "soft", in modo da mettere subito la squadra in clima Champions, e iniziarsi a sudare i successi già dalla prima gara per essere pronti in vista della fase ad eliminazione diretta. E le avversarie della Juve nel gruppo D, anche se più deboli della squadra di Sarri, saranno certamente ostacoli probanti. Scopriamole meglio.

ATLETICO MADRID: si tratta di un club che ha bisogno di ben poche presentazioni. La "garra" del 4-4-2 di Simeone è ormai nota a tutta Europa, e per la Juve, la gara del Wanda Metropolitano sarà certamente difficile, come fu l'anno scorso agli ottavi di finale di Champions. La rosa non è probabilmente da top team europeo, non c'è più Griezmann, finito al Barcellona, ma è arrivato Joao Felix dal Benfica per ben 120 milioni di euro. La stellina portoghese, ad oggi, è una scommessa a questi livelli, ma ha le stimmate del campione assoluto, e potrebbe diventare uno dei migliori giocatori al mondo, se non il migliore, nei prossimi anni.

BAYER LEVERKUSEN: i tedeschi, allenati da Peter Bosz, meritano rispetto in quanto appartenenti ad un campionato di primo livello come la Bundesliga, ma non valgono, certamente, big del calibro di Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Il Bayer, arrivato quarto in campionato l'anno scorso, gioca prevalentemente con il 4-3-3, ed ha la sua stella nel centrocampista offensivo tedesco 20 enne Havertz, che ha già un valore di mercato di 90 milioni di euro, e che, in patria, viene già paragonato a giocatori come Ballak ed Ozil. 17 gol in campionato per Havertz l'anno scorso in 34 presenze, sarà lui il pericolo numero 1 per la difesa della Juve nelle 2 partite da giocare contro i tedeschi.

LOKOMOTIV MOSCA: l'ultima rivale, la meno pericolosa, è certamente la Lokomotiv Mosca, club russo che, sulla carta, ha ben poche probabilità di passare il turno. I moscoviti, guidati in panchina da mister Semin, propongono di solito un modulo tattico ad una punta, che può variare in difesa, che può essere schierata a 4 o a 5. La rosa vanta la presenza di qualche vecchia conoscenza del calcio europeo come il centrale croato Corluka, l'esterno d'attacco Farfan e la punta portoghese Eeder, e si è arricchiata di Joao Mario, centrocampista ex Inter ingaggiato per dare maggiore qualità al reparto. Juve che, contro i russi, avrà l'imperativo categorico di fare 6 punti in 2 partite.

La Champions, si sa, resta una competizione molto insidiosa, che, a differenza nel campionato, non ammette passi falsi e distrazioni, ma l'impressione è che, con 6 punti contro la Lokomotiv, e 2 vittorie in casa contro Atletico e Leverkusen, il turno possa essere passato senza troppi problemi. E questa Juve può centrare tranquillamente questi risultati, e fare anche di più.