I tasselli mancanti al mosaico di Pirlo. Chiesa insidiato da Dembele. Kean possibile vice di Morata

24.09.2020 12:20 di Quintiliano Giampietro   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
I tasselli mancanti al mosaico di Pirlo. Chiesa insidiato da Dembele. Kean possibile vice di Morata

Il nome di Chiesa è da sempre sulla lista di Paratici. Lo scorso anno in realtà il giocatore aveva raggiunto l'accordo con la Juventus, ma la nuova proprietà viola bloccò l'affare. Del resto era impensabile che Commisso si presentasse ai tifosi della Fiorentina vendendo il gioiellino di casa. L'ultima stagione dell'esterno non è stata positiva, condizionata forse proprio dal mancato sbarco alla Continassa. Che a distanza di un anno torna prepotentemente d'attualità. La dirigenza juventina sta cercando una formula stile Morata, per spalmare in più anni il costo del cartellino. Altra condizione necessaria è la partenza di Douglas Costa. Il brasiliano sembra fuori dal progetto di Pirlo, anche per la sua inaffidabilità sotto il profilo atletico.

L'ex Bayern Monaco piace in Premier League, Manchester United e Wolverrhampton in testa, la sua vendita consentirebbe alla Juventus di fare cassa e realizzare una plusvalenza. Ma dalla Spagna nelle ultime ore si parla di un possibile scambio con il Barcellona: Flash in Catalogna e Dembele a Torino. Un trentenne out, un ventitreenne in per continuare il processo di ringiovanimento iniziato con gli arrivi di Arthur, McKennie e Kulusevski. In questo caso si ragionerebbe su un prestito secco. Come alternativa per l'esterno resta in piedi l'ipotesi El Sharaarawy. Dopo Morata, bisogna capire se Pirlo voglia un vice centravanti. Nel caso, la pista più calda resta quella di un altro ritorno, Kean. Il ventenne dell'Everton sarebbe utile anche in chiave Champions League perché verrebbe inserito nella lista B senza occupare posti per gli altri compagni, visto che è cresciuto nelle giovanili della Juventus. Il suo agente Raiola è al lavoro.

Per la difesa Emerson Palmieri resta un obiettivo, ma prima bisogna cedere De Sciglio. Contro la Sampdoria, all'ex milanista Pirlo ha preferito a sorpresa il giovane Frabotta e questo è un segnale importante. A proposito di possibili partenze, Rugani piace a diversi club esteri: la Juventus chiede tra i 20 e 25 milioni. Capitolo a parte merita Khedira, autentico nodo in casa bianconera. L'addio del tedesco sembrava immediato, invece la situazione si è complicata. Il centrocampista non vuole rescindere il contratto e punta ad una squadra importante. L'ipotesi di finire fuori rosa è concreta.