Marchisio ad AS: "La Juve di Pirlo deve trovare identità ed equilbrio. Morata è cresciuto, quanto manca CR7. Messi..."

28.10.2020 13:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Marchisio ad AS: "La Juve di Pirlo deve trovare identità ed equilbrio. Morata è cresciuto, quanto manca CR7. Messi..."

In un'intervista rilasciata ai microfoni del quotidiano spagnolo AS, Claudio Marchisio ha parlato della Juventus, della sfida col Barcellona e anche di Pirlo: "Iniziare così è una grande responsabilità e Andrea Pirlo, nuovo mister della Vecchia Signora, lo sa. Poi questo è un anno particolare, senza ritiri estivi e con tante assenze per Covid. Non è facile trovare il giusto equilibrio dentro e fuori del campo, molte grandi squadre di Europa stanno vivendo lo stesso momento". 

 Come hai visto Cristiano in bianconero in questi mesi?
"Semplicemente fondamentale, lo dimostrano i suo numeri. E la sua assenza nelle ultime gare è stata abbastanza evidente".

Ti aspettavi un impatto così forte da parte di Morata?
"Álvaro è cresciuto, tornando qui molto più consapevole della sua forza. La Juve lo ha scelto come punto di partenza e avrà bisogno dei suoi gol, che sono già cominciati ad arrivare".

Vedi possibile il tridente con CR7, Morata e Dybala?
"È quello che preferisco, anche se Pirlo deve cercare un equilibrio generale. Ora, la cosa più importante è trovare un'identità".

Cosa ne pensi di quello che è successo a Barcellona nell'ultimo anno?
"Sono rimasto scioccato, è stato un terremoto dentro e fuori dal campo. Anche loro devono ritrovare un equilibrio. In fondo, le squadre arrivano alla sfida con un problema simile, ma il valore dei loro giocatori è indiscutibile e, quindi, spero che vedremo una grande partita". 

 Pensi che sia un bene che Messi sia rimasto?
"Chiaro. Tuttavia, se dopo tanti anni c'è un problema interno, sarebbe giusto non toglierlo per destabilizzare il gruppo. Più del Barça, Messi deve decidere la fase finale della sua splendida carriera".