TASTIERA VELENOSA - JUVE AL BIVIO E PIRLO NON VUOLE ESSERE IL PRIMO A NON VINCERE DOPO NOVE ANNI

14.08.2020 12:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA - JUVE AL BIVIO E PIRLO NON VUOLE ESSERE IL PRIMO A NON VINCERE DOPO NOVE ANNI

La Juventus è al bivio, le spese sono rimaste le stesse, i ricavi diminuiti, il deficit potrebbe raddoppiarsi ed in casa Juve, anche se sono messi meglio di altri, si interrogano se sia meglio una riduzione e ridimensionamento, oppure mantenere l’attuale struttura ed accettare un pesante passivo. Altrove hanno quasi tutti accettato la seconda strada, per esempio all’Inter i conti sono a posto solo grazie all’auto sponsorizzazione di Suning, ma le spese per arrivare secondi sono state altissime. 

In casa torinese c'è il bivio, devono scegliere una strada ed i tifosi sono preoccupati anche per le possibili cessioni, con Dybala e Cristiano Ronaldo in prima fila, che potrebbero depauperare in modo rilevante i bianconeri, al punto che vincere lo scudetto, il decimo sarebbe molto complicato, così come trionfare in Champions. La dirigenza bianconera ha un duro compito da svolgere, giocatori e costi da tagliare e rinforzare e ringiovanire una rosa che ha più punti deboli di quanto possa sembrare. 

Mancano almeno due terzini, ma non solo, il centrocampo necessità oltre ad Arthur almeno di un altro interprete capace anche di segnare, mentre in attacco servono uno o due elementi, alla luce della possibile partenza di Higuain. L’argentino è l’esempio di quello che potrebbe succedere, cessioni anche a costo zero, pur di ottenere una riduzione dei costi e prevedere eventualmente altri investimenti.

Per la dirigenza è il momento delle scelte, anche più difficili, come quella legata ad Andrea Pirlo che pensiamo non abbia intenzione di guidare una squadra monca, con il rischio di essere l’allenatore meno vincente degli ultimi dieci anni. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve