SARRI NON “POSTA” E NON ACCETTA DUE COSE

14.02.2020 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
SARRI NON “POSTA” E NON ACCETTA DUE COSE

Maurizio Sarri non può essere felice, anche a San siro la Juventus non ha fatto bene, anzi ha fatto malino, il pareggio è un bordino a dire la verità per una squadra che sembra soffrire, si spera, di un’influenza di stagione, che le impedisce di esprimersi al meglio. Fortunatamente il pareggio, mette la situazione in leggera discesa, ma ricordarsi l’Ajax dello scorso anno non farà dormire sonni tranquilli. 

Il tecnico bianconero, a differenza di Verona non ha postato nessuno messaggio di allarme, ma ha spiegato che la squadra deve migliorare sicuramente anche se ci sono secondo lui aspetti positivi: “nel primo tempo siamo usciti bene da dietro nonostante la pressione degli avversari, a tratti portiamo troppo la palla invece di farla viaggiare. Abbiamo lasciato Ronaldo troppo solo, ho rivisto la tendenza a impostare da dietro in maniera più pulita e lineare”.

Il tecnico bianconero, però non accetta due cose, le polemiche arbitrali e quelle sulla sua battuta legata al lavorare in posta che ha creato un polverone inutile di chi non ha niente da fare, proprio come chi passa a volte il tempo in coda in posta. 

Sulle polemiche arbitrali, Sarri è chiaro: “C'era anche rigore su Cuadrado dieci minuti prima. Il rigore è clamoroso perchè c'è un braccio staccato, poi se ti dico che le norme attuali non mi piacciono, ma se le regole sono queste è rigore”.

Stesso discorso sulle sue dichiarazioni legate alla posta, polemica inutile che Sarri azzera: “Non è mancanza di rispetto nei confronti dei lavoratori, io vengo da una famiglia di operai e sono orgoglioso di esserlo. E' una storia ridicola e non voglio nemmeno commentarla. Le battute non le faccio più perchè non voglio mettere in difficoltà il marchio Juve, è una battuta che facciamo tutti al bar."

Insomma, una storia ridicola, meglio concentrarsi sulla squadra, che al momento va un po’ a rallentatore, speriamo di rivederla in tempo per la Champions e la sfida scudetto contro l’Inter.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve