MA QUEL GIRONE ERA COSÌ DIFFICILE? QUALCUNO INTOCCABILE E MAI CRITICATO

13.12.2019 11:29 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
MA QUEL GIRONE ERA COSÌ DIFFICILE? QUALCUNO INTOCCABILE E MAI CRITICATO

La domanda che ci facciamo è una ed è semplice, il girone dell'Inter era così difficile? Conte lo ha definito un girone della morte, ma era veramente così?

Juventus e Inter hanno affrontato Barcellona e Atletico di Madrid, due squadre che hanno qualche punto in classifica di differenza, 26 l'Atletico di Madrid e 34 il Barcellona con i blaugrana che tuttavia, hanno fatto giocare la squadra B contro i nerazzurri.

La partita si faceva sulle terze, il Borussia Dortmund ha 26 punti in classifica, mentre il Bayer Leverkusen di punti ne ha 25, solo uno distanza dai gialloneri.

La domanda, quindi è: c'è un gap così elevato tra le due formazioni? La risposta sembra essere no.

Infine, andiamo a vedere la quarta classificata, con la Lokomotiv Mosca, quarta in Russia e lo Slavia Praga, primo in Repubbica Ceca, quale delle due formazioni era più insidiosa. 

Possiamo, definirle più o meno dello stesso livello, con lo Slavia, forse meno forte, ranking uefa alla mano, 47esimo la Lokomoitv mentre è 58esima lo Slavia Praga.

La vera differenza l'ha fatta per l'Inter perdere in casa due punti con lo Slavia, quello ha fatto la reale differenza, oltre a perdere entrambe le sfide contro il Barcellona. Sarebbe bastato poco per passare il turno.

NESSUNA CRITICA A CONTE - fa specie come nessuno abbia mosso una minima critica ad Antonio Conte, magari una domanda sui rimpianti del turnover contro lo Slavia Praga all'andata andava fatto. Del resto non è la prima volta che Conte toppa un girone, era già successo venendo eliminati con il Galatasaray dopo un girone giocato non nel modo migliore.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve