LIVE TJ - PIRLO:”Dobbiamo chiudere il discorso qualificazione. Difesa obbligata giocherà Alex Sandro” SZCZESNY: “Dobbiamo fare di tutto per portare a casa i tre punti”

23.11.2020 15:15 di Camillo Demichelis Twitter:    Vedi letture
LIVE TJ - PIRLO:”Dobbiamo chiudere il discorso qualificazione. Difesa obbligata giocherà Alex Sandro” SZCZESNY: “Dobbiamo fare di tutto per portare a casa i tre punti”
TuttoJuve.com

Andrea Pirlo e Wojciech Szczesny hanno parlando in conferenza stampa. TuttoJuve.com ha seguito l'evento in diretta

Inizia a parlare Szczesny

Che partita ti aspetti da parte dei tuoi compagni dopo averli visti con il Cagliari?

"Ci aspettiamo una partita molto difficile contro un avversario tosto, dobbiamo cercare di continuare il nostro percorso di crescita, abbiamo visto dei buoni segnali contro il Cagliari, però ovviamente la cosa più importante è il risultato e dobbiamo far tutto per portare a casa i tre punti".

Cosa ti è piaciuto della sfida contro il Cagliari? Dove può migliorare questa squadra?

"Mi è piaciuto molto il pressing offensivo che abbiamo fatto, eravamo molto aggressivi poi abbiamo anche avuto tante occasioni esprimendo un bel calcio, però l'abbiamo fatto soprattutto nel primo tempo quindi vorrei che facessimo la stessa cosa per 90 minuti, per diventare veramente una grande squadra".

Quanto possono pesare le assenza di Bonucci e Chiellini?

"Credo che l'assenza di giocatori così importanti sia difficile, però dal punto di vista della mentalità della squadra non cambia nulla, perché abbiamo tanti leader e tanti giocatori di personalità, quindi non cambierà nulla".

Il rischio più grande è l'approccio mentale?

"Non ci dovrebbe esser un rischio così. Giocando per la Juventus bisogna dare sempre il 100% e non è difficile trovare le motivazioni per giocare in Champions, quindi non dovrebbe esserci questo rischio".

Cosa ti aspetti dal Ferencvaros? Come reagisce un portiere dopo degli errori?

"Credo che il portiere del Ferencvaros abbia fatto un solo errore, perché il secondo era un retropassaggio molto difficile e Dybala ha fatto gol, però è un portiere forte".

Quali pensi siano i giocatori più pericolosi del Ferencvaros?

"Penso che in generale la forma della squadra sia molto buona e abbiano dei giocatori molto veloci che calciano molto bene, quindi cercheremo di pressare molto e di fare del nostro meglio".

Che cosa ti ha colpito di mister Pirlo?

"Sicuramente si è creato un bel rapporto. Sono in difficoltà a parlare del mister visto che è qua vicino, se dico una parola sbagliata domani gioca Pinsoglio.  Vuole creare qualcosa di nuovo e farci giocare in modo più Europeo e moderno, pressando molto alti, siamo a disposizione del mister e vogliamo crescere anche noi per diventare una grandissima squadra.

Termina qui la conferenza stampa di Szczesny

Inizia a parlare Andrea Pirlo

Ti darebbe fastidio veder meno intensità rispetto alla partita contro il Cagliari?

"Si molto, dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita. Sabato sera abbiamo fatto niente è stata solo una partita fatta bene, quindi se non diamo continuità alle prestazioni e ai risultati non siamo una grande squadra e non siamo la Juventus. Dobbiamo approcciare la partita nel migliore dei modi e quindi andare in campo come se fosse una finale perché ci serve come crescita e chiudere anticipatamente la qualificazione".

Ha la sensazione che sia scattata la scintilla?

"La scintilla non è scattata solo sabato avevamo fatto altre buone prestazioni, solamente sabato siamo entrati con il giusto piglio dal primo minuto e dando intensità. Adesso i giocatori si conoscono meglio a ricoprire le posizioni in una certa maniera. Ci voleva un po' di tempo per assimilare un po' le cose. Adesso pian piano ci stiamo riuscendo, quindi giornata dopo giornata cercheremo di migliorare".

Danilo al posto di Demiral? Staffetta tra Chiesa e Kulusevski?

"Sicuramente dietro sono rimasti in quattro con il rientro di Alex Sandro e giocheranno loro. Per Kulusevski e Chiesa vedremo come staranno domani. Kulusevski ha fatto tante partite, Chiesa rientra da un infortunio l'altra sera ha giocato però non è ancora pronto per giocare 90 minuti. Vedremo chi starà meglio domani".

Come sta Dybala? Giocherà domani?

"È pronto, sta meglio si è allenato con una certa continuità, però l'altra sera si è mosso meglio ha ritrovato un po' di forza nelle gambe e domani vedremo se schierarlo dall'inizio".

Quali sono i punti di forza del Ferencvaros?

"Conosciamo la forza dell'avversario non dobbiamo guardare il risultato dell'andata. Loro hanno fatto una buona partita ci hanno messo in difficolta e sappiamo che esprimono un buon calcio. Non dovremo sottovalutarla, ma affrontarla come sappiamo fare, sarà una partita decisiva per la qualificazione".

Come motiverà la squadra?

"L'ho detto prima non bisogna guardare il risultato dell'andata perché sono partite diverse. Domani sarà tutto diverso, loro vengono da un buon periodo perché sono una buona squadra, però dobbiamo imporre la nostra forza e dobbiamo dimostrarlo domani sera sul campo, quindi massima determinazione e massima concentrazione per non mettere a rischio tutto quello che abbiamo fatto".

State pensando al tridente?

"Ci pensiamo dall'inizio, purtroppo non li abbiamo mai avuti tutti insieme nelle migliori condizioni, quindi si sono allenati insieme pochi giorni. Adesso diamo equilibrio e struttura e poi cercheremo di trovare una soluzione, se è possibile, per farli giocare insieme".

Ci racconta un aneddoto con Cristiano Ronaldo?

"Non abbiamo fatto sfide sulle punizioni. Mi comporto con lui come con tutti gli altri, cerco di dare massima disponibilità sia sul campo che fuori, ma tra persone semplici e serie si va d'accordo facilmente. Tratto lui che è un campione come faccio con Frabotta e Portanova che sono due ragazzi, è il mio modo di fare e lo è sempre stato anche da calciatore".

Partita importante anche per pensare poi al campionato...

"È una partita importante per dare continuità alle prestazione e prendere consapevolezza della forza che abbiamo. I giocatori non sanno ancora quanto possono migliorare e dove possono arrivare con il gioco e con questa voglia che hanno di dimostrare di esser una squadra competitiva anche in Europa. È un percorso che abbiamo iniziato due mesi fa e adesso pian piano arrivano anche qualche prestazione positiva. Sabato c'è stata una prestazione importante, ma se non siamo seguito non è servito a niente".

Quanto sarebbe importante chiudere il discorso qualificazione?

"È la cosa fondamentale, bisogna chiudere la qualificazione domani per poter dare respiro a qualche giocatore con eventuali rotazioni future. Avremmo due partite poi da giocare diversamente e avremmo più focus sul campionato".

Giocherà Bernardeschi?

"Si Bernardeschi ha fatto una grande partita. Adesso sta bene anche mentalmente, che era la cosa principale, possibile che domani possa giocare".

Termina qui la conferenza stampa di Andrea Pirlo