live

TJ - ALLEGRI in conferenza: "Ci sono molte possibilità che Chiesa possa partire dal primo minuto. Bonucci? Non mi piacciono le soap opera. Sono dispiaciuto per Pogba"

15.09.2023 14:01 di Camillo Demichelis Twitter:    vedi letture
Fonte: Dall’inviato all’Allianz Stadium
LIVE TJ - ALLEGRI in conferenza: "Ci sono molte possibilità che Chiesa possa partire dal primo minuto. Bonucci? Non mi piacciono le soap opera. Sono dispiaciuto per Pogba"

Massimiliano Allegri ha parlato alla vigilia della gara contro la Lazio. TuttoJuve.com ha seguito l'evento in diretta: 

Come sta la squadra?

"La squadra si è allenata bene. Quelli che sono rimasti hanno lavorato bene e gli altri sono in buona condizione. C'è voglia di fare bene contro la Lazio che ha fatto una bella partita a Napoli. È difficile fare la formazione perché ci sono giocatori che meriterebbero di giocare ma devono star fuori. Dall'altra è un bene perché vuol dire che tutti ci tengono a far bene".

Ha qualcosa da replicare a Bonucci?

"Non credo ci sia più niente da dire. Non ho nulla da aggiungere, posso solo fargli un grande in bocca al lupo".

A livello mentale come state dopo quello che è successo a Pogba?

"Fuori dal campo siamo abbastanza ferrati e siamo sereni. Sono dispiaciuto sulla situazione Pogba, però non posso aggiungere nulla ed è giusto aspettare la fine dei procedimenti".

Lei ha una versione differente da Bonucci…

“Le soap opera sono su canale 5 e io non sono molto appassionato. A Leonardo faccio una grosso in bocca al lupo, ora gioca in una squadra che disputerà la Champions, sarà importante anche a livello motivazionale”.

Cosa cambia con l'assenza di Pogba?

"In questo momento è difficile dirlo. Ha subìto una sospensione, aspettiamo la fine del procedimento e poi la sentenza e potrò dire cosa cambia nella Juve. Al momento sappiamo che non ci sarà con la Lazio e credo neanche col Sassuolo e poi vedremo. Stiamo concentrati sui giocatori che abbiamo e ne abbiamo tanti. Per noi domani è importante, è uno scontro diretto e quindi bisognerà affrontarla nel migliore dei modi”.

Il giocatore più simile a Pogba? Domani è un crocevia?

"Non dobbiamo fare l'errore con le caratteristiche di Pogba e sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori. Per noi la Lazio è una diretta concorrente per arrivare tra le prime 4, che è il nostro obiettivo. Per tornare a giocare la Champions bisogna arrivare tra le prime 4. Il campionato è lungo, bisogna prepararsi partita dopo partita. Ci saranno momenti difficili e meno difficili sarà l'ultima partita di campionato dove lì dovremo essere fra le prime 4".

A livello umano più dispiaciuto da quanto successo con Pogba o con Bonucci?

"Son diversi. Per Pogba mi dispiace per la situazione che si è venuta a creare, di Leonardo abbiamo parlato tantissimo e credo sia più importante guardare avanti e alla partita di domani. La vita va avanti e bisogna solamente pensare a quello che sarà domani".

Si aspettava una situazione diversa con Pogba?

"È tornato un uomo che purtroppo ha avuto questo infortunio. Dispiace questa situazione. ha messo tutto l'impegno per far bene ma purtroppo al momento le cose non sono andate benissimo. Pogba è un giocatore diverso da tutti gli altri".

Come sta Chiesa? Locatelli è tornato bene dalla Nazionale?

"Ci sono molte possibilità che possa partire dall'inizio. Locatelli ha fatto molto bene in Nazionale, ne aveva bisogno".

McKennie ora può esser utilizzato anche come mezzala?

"Può fare mezzala ed esterno. Domani è probabile che parta dall'inizio. Ho delle valutazioni su di lui e Danilo, che è rientrato soltanto ieri. Però McKennie sta diventando affidabile, contento di come si sia ripresentato e di come si sia allenato. Importante che tenga a livello mentale per tutto l'anno".

Cambiaso può giocare a destra domani? Le ha dato fastidio essere chiamato bugiardo?

"I miei amici mi chiamano sempre Pinocchio, quello è il meno. Andrea può giocare anche a destra. Non è per domani che ho problemi di formazione ma per come si allena il gruppo. Mi sono trovato in difficoltà perché i 4 attaccanti stanno bene, lasciar fuori Milik e Kean è difficile. Anche in difesa, lasciar fuori Rugani che è un giocatore affidabile... Diciamo che c'è una buona armonia. Bisogna fare risultati e giocare di squadra. Questo è un anno importante, difficile per arrivare tra le prime 4".

Questa Juve ha meno esperienza?

"Questo lo diranno i risultati. Bonucci e Pogba sono giocatori di esperienza, lo stesso Di Maria, Paredes, Cuadrado. Abbiamo un gruppo giovane e con voglia. Domani abbiamo un bel test e vedremo se miglioreremo la prestazione di Empoli. Affrontiamo una Lazio molto organizzata, con giocatori di qualità e veloci. Scontro diretto complicato e difficile".

Temi qualche ripercussione all'interno del gruppo?

"Leonardo non ha creato una guerra interna. È stata presa decisione come capita tante volte. La nostra è una squadra molto responsabile che mette tutto sul campo".

I punti di forza della Lazio che deve temere la Juventus?

"La Lazio ha molta tecnica, giocatori veloci che giocano nello stretto. Sono molto abili in ripartenza. Negli scontri diretti i dettagli fanno la differenza e bisogna essere bravi a portare l'episodio dalla nostra parte".

Sui rigoristi?

"Mi hai preso alla sprovvista. Dopo Vlahovic c'è Milik. Abbiamo dei buoni rigoristi Kean anche Danilo, McKennie a modo suo. Tra l'altro McKennie se dovesse giocare farà la centesima presenza e questo è un bel traguardo per lui".

Termina la conferenza stampa di Massimiliano Allegri