GIOCARSI LA FACCIA

03.04.2021 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
GIOCARSI LA FACCIA
TuttoJuve.com
© foto di Nicolo' Campo

Un derby importante, per non dire fondamentale in casa Juve. Ci si gioca la faccia e non è poco. Dopo la sconfitta contro il Benevento tutti dovranno mettere qualcosa in più in campo e dare un segnale in una partita che si preannuncia estremamente difficile sotto tutti i punti di vista. Le assenze sono copiose e di tipo tutto diverso. C'è chi manca per covid, c'è chi manca per punizione e chi per squalifica arrivata proprio puntualmente prima di un match importante.

Insomma, in casa Juve si rischia di vivere una giornata estremamente difficile e dopo i problemi avuti nell'ultimo turno pre sosta, la gara si preannuncia estremamente difficile.

CI SI GIOCA LA FACCIA - la sensazione generale è che ci si giochi la faccia, non ci sono altre definizioni per parlare di questo derby in cui bisogna reagire alle tante cose avverse di questo periodo. Contro il Benevento i bianconeri hanno toccato il punto più basso della stagione con tanti errori sia individuali che di squadra che hanno segnato la fine, anche se Andrea Pirlo la pensa diversamente, della lotta scudetto.

Speriamo francamente di essere smentiti, ma questa Juventus ha il compito di chiudere dignitosamente la stagione qualificandosi per la champions, ma per farlo deve assolutamente vincere oggi anche per dare un segnale a tutti di presenza e non di assenza.

La stagione è stata difficile, sia per la rivoluzione tecnica, che per aspetti esterni, che non devono essere un alibi ma che sono un oggettivo ostacolo ai risultati. Detto questo, non ci sono scuse, perchè società, staff e calciatori hanno le loro colpe, soprattutto i calciatori, partecipare ad una cena, è qualcosa di veramente stupido, quasi come le testimonianze di chi riferisce di strane presenze e cerca di montare un caso.

L'errore c'è ed è indifendibile, tutti per questa stagione farebbero bene a farsi un esame di coscienza, ma al tempo stesso a provare a rimediare perchè c'è ancora il tempo, quanto meno, di salvarla.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve