ESCLUSIVE TJ - Gigi Maifredi: "Mi aspettavo l'addio di Allegri dopo la Champions persa. Ora la Juve punterà su Guardiola"

20.05.2019 14:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Raffaella Bon
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVE TJ - Gigi Maifredi: "Mi aspettavo l'addio di Allegri dopo la Champions persa. Ora la Juve punterà su Guardiola"

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex allenatore bianconero, Gigi Maifredi, per parlare dei temi attuali e dell'addio di Allegri:

Allegri e la Juve hanno deciso di separarsi?
"Me lo aspettavo dopo la Champions persa. La delusione dei tifosi e della società ha portato a questo. La società è stata indotta a questa scelta. Dico purtroppo perchè Allegri ha fatto un buon lungo ciclo alla Juve". 

Dopo tanti anni giusto cambiare?
"Quando io ero alla Juve mi aveva chiamato Mantovani e lui stesso mi aveva detto che dopo cinque anni cambiava sempre Mister. Va ringraziato per ciò che ha fatto. In questo momento il primo impegno per la Juventus è vincere la Champions e cercheranno un personaggio abituato alla Champions. Non credo che abbiano già un nome. Penso che cercheranno Guardiola, Conte direi di no". 

Perché punta su Guardiola?
"La cosa imputata a Max è che non dava un gioco alla squadra e Guardiola ovunque è andato magari non ha centrato il massimo traguardo ma ha soddisfatto per il gioco. La dirigenza ha sentito le critiche fatte ad Allegri per spiegare il divorzio". 

Ci possono essere stati contrasti sul mercato?
"Se rimaneva Allegri Dybala sarebbe andato via perché nell'ultimo tempo non ha reso bene. Cancelo anche sembrava essere sul mercato, Mandzukic e Sami Khedira sarebbe andati via per usura ma la Juve sembra voler cedere altri giocatori.  Magari ci può essere stata anche una richiesta di un aumento d'ingaggio e la Juve lo ha trovato inspiegabile visto l'annata. Per me questa è una supposizione e non una certezza".