ESCLUSIVA TJ - Daniel Fonseca: "Juve-Napoli da tripla, che sfida tra CR7 ed Oshimen. Carrarmato Inter, Conte ha ridotto gap. Bentancur? E' veramente molto forte"

Potrete riascoltare uno stralcio dell'intervento a "Cose di Calcio" in onda su Radio Bianconera (visibile sul canale 68 dtt)
01.10.2020 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Daniel Fonseca: "Juve-Napoli da tripla, che sfida tra CR7 ed Oshimen. Carrarmato Inter, Conte ha ridotto gap. Bentancur? E' veramente molto forte"

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il doppio ex del big match di domenica sera tra Juventus e Napoli, Daniel Fonseca, per parlare anche degli ultimi avvicendamenti in casa bianconera e non solo:

Uno stralcio dell'intervento sarà possibile ascoltarlo durante la messa in onda di "Cose di Calcio", visibile su Radio Bianconera sul canale 68 del digitale terrestre:

Gli auspici per Juventus-Napoli sono ottimi, ci aspettiamo tutti una bella partita. Quale è il tuo pensiero a riguardo?

"Prevedo sicuramente una bellissima partita, anche se hanno cominciato da poco ci saranno in campo dei grandissimi giocatori. La Juventus delle prime uscite non si è mai risparmiata in attacco, le potenzialità della rosa sono molto vaste e non a caso viene da nove anni di fila di vittorie. D'altro canto, il Napoli arriverà a Torino convinta dei suoi mezzi, i calciatori interpretano bene il tipo di gioco richiesto da Gattuso e godono di buona forma. L'assenza di Insigne si farà sentire, ma i sostituti sono all'altezza".

Non c'è stato molto tempo per la Juventus e il suo nuovo allenatore di provare il modo di giocare. Rispetto al passato, sarà uno Juve-Napoli differente per questo motivo?

"A prescindere dalla tipologia di gioco che vuole Andrea Pirlo, la Juve è composta da grandi campioni che in qualsiasi momento possono far male. L'esempio perfetto è la partita della settimana scorsa, con la Roma che stava giocando meglio ed è stata raggiunta da una giocata piuttosto semplice: cross in mezzo di Danilo e Cristiano che salta due metri e ammazza tutti. Si vede che è appena iniziato il nuovo corso, ma i giocatori stanno seguendo le idee di Pirlo e sono sempre in grado di inventare qualcosa".

E tra gli spunti offerti c'è anche quello di veder in campo da avversari Cristiano Ronaldo e Victor Oshimen, uno scontro generazionale davvero interessante.

"Questi due attaccanti promettono davvero scintille. Anche perché la sfida è tra colui che sta facendo la storia ed è un esempio da seguire, Ronaldo, contro chi possiede quella sfacciataggine di mettersi in mostra e deve ancora migliorare, Oshimen. Quest'ultimo possiede delle doti importantissime, sono rimasto colpito dalla sua grande velocità".

Te la senti di fare un pronostico?

"E' difficile (sorride ndr), per me è da tripla perché può finire in ogni modo".

In ambito campionato, quale è la situazione? Vincerà di nuovo la Juventus?

"La Juve è la squadra favorita perché viene da tanti successi di fila, ma Antonio Conte ha costruito un bel carrarmato. La sua Inter è pronta ad andare in guerra, ha aggiunto qualità ad un gruppo che già l'aveva e sicuramente il distacco si è un po' accorciato. La situazione è differente dall'anno scorso, la classifica dice che la differenza è stata di un punto ma questo è accaduto in quanto i bianconeri hanno mollato dopo la vittoria del titolo. In questa stagione sarà tutto diverso, a mio parere vincerà chi avrà più continuità".

A proposito di Juventus, che cammino farà in Champions?

"E' sempre un'incertezza, ultimamente la Juve arriva sempre fino ad un certo punto e poi non riesce più a proseguire. Mi auguro che quest'anno possa arrivare ben più in alto, togliendosi così la soddisfazione di alzare la coppa. E' quello che ci auguriamo, quelli che sono juventini in poche parole (sorride ndr)".

Potrebbe essere l'anno di Rodrigo Bentancur? In panchina c'è colui che probabilmente è stato il miglior centrocampista degli ultimi anni.

"Bentancur è un giocatore che migliora anno dopo anno, riesce ad abbinare quantità e qualità. E' veramente molto forte. Ti ha sorpreso vederlo fuori? Sono sicuro che troverà i suoi spazi, è giovane, forte, ha ritmo ed è un elemento molto importante per la Juventus".

A tuo parere, Paulo Dybala andrà via dalla Juve? Ma gli converrebbe realmente lasciare questo club?

"Non credo che la Juventus si priverà di un giocatore come Paulo Dybala, non ci sono tanti giocatori di quello spessore e di quella qualità in grado di cambiare la partita con una giocata. E quei pochi che ci sono, i club se li tengono stretti"

Si ringrazia Daniel Fonseca per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.