DYBALA, DA EVITARE LA GRANDE BEFFA

15.01.2022 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
DYBALA, DA EVITARE LA GRANDE BEFFA
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Paulo Dybala, il grande cruccio bianconero del momento. Il calciatore sembrava prossimo al rinnovo ma dopo i passi avanti, come dei gamberi. si sono fatti dei passi indietro ed ora è tutto in discussione. Una situazione sicuramente non semplicissima che rende sicuramente il popolo bianconero un pò infastidito, anche perchè si poteva gestire tutto con calma senza arrivare a questa situazione di confine.

PROBLEMA FISICO - sicuramente a Torino hanno qualche dubbio sulla fragilità del calciatore argentino. Dybala in questi anni ha avuto qualche problema di troppo ed è rimasto troppo spesso ai box, con troppi problemi, troppi stop, che non giustificano nella maniera più assoluta un investimento da 8 milioni netti più bonus, che al loro sarebbero quasi 16. Insomma, un costo eccessivo che la Juventus, oggi come oggi, non può permettersi se Dybala non garantisce una continuità di prestazione e rendimento.

COSTO ECCESSIVO -  il costo, quindi, appare sicuramente eccessivo, non alla portata della Juventus attuale che sta attuando una ridimensionamento importante dei costi. Dybala, in sintesi, queste cifre deve guadagnarsele, deve trascinare la squadra e prenderla per mano vincendo le partite. Se deve essere il giocatore più pagato della serie A, deve avere numeri da calciatore più pagato.

Purtroppo ad oggi Dybala sta incidendo, ma non sta segnando come Lautaro Martinez, come Vlahovic, come Immobile o Zapata, vale a dire i calciatori che si avvicinano a diedi rete in Serie A.

Allegri, comunque non lo abbandona, anzi: "Le valutazioni dei contratti deve farlo la società. Io ho cresciuto Dybala. Era arrivato dal Palermo che era una bambino. Nella seconda parte di stagione mi aspetto molto da lui. Il valore del calciatore non si discute. Paulo è un grande giocatore".

Ovvio che Dybala non si discuta, è un grande giocatore che deve però dare di più, a Milano, in Supercoppa, per esempio è sparito. Deve tornare ad incidere con le punizioni come faceva una volta, deve essere il giocatore di punta della Juventus, non solo come ingaggio ma anche sul campo.

Da evitare, però la beffa di vederlo partire a zero, sia all'estero, che soprattutto in serie A, sarebbe un brutto gesto del giocatore verso la società, ma anche un esempio di pessima gestione della società stessa.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve