DA ZERO A DIECI - ZERO ALLE SCELTE, IL DIECI NON C'E'

29.11.2020 15:46 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
DA ZERO A DIECI - ZERO ALLE SCELTE, IL DIECI NON C'E'
TuttoJuve.com
© foto di Insidefoto/Image Sport

La Juventus torna a casa da Benevento con un pareggio, il risultato che nessuno voleva visto che servivano i tre punti per avvicinarsi alle prime che ora probabilmente scapperanno. Cominciano ad essere troppi i punti persi dai bianconeri che ieri hanno fallito una grossa occasione. 

ZERO - alle scelte che hanno portato al pareggio con il Benevento. Dal lasciare a casa Ronaldo, al mancato ingresso di Bonucci, ma anche al non avere in panchina un altro attaccante.

UNO - a Pasqua, come i rigori non dati, in collaborazione con il Var, quello su De Ligt è clamoroso, l'espulsione di Morata pignola, aribtraggio discutibile come la prestazione della Juventus.

DUE - come le parate di Szczensy, una su Schittatella, miracolosa.

TRE - come le neopromosse incontrate sempre in trasferta con due pareggi e una vittoria con lo Spezia. La differenza l'ha fatta la presenza di Ronaldo.

QUATTRO - a Morata, la prestazione era da sette, come il gol, la stupida protesta a fine gara da 1, alla fine media 4.

CINQUE - a Frabotta, prestazione senza personalità del giovane bianconero, che non riesce ad incidere, manca come il pane un esterno sinistro.

SEI - come i punti persi con Crotone, Verona e Benevento, troppi sei, per pensare in grande.

SETTE - sette a De Ligt e Danilo. Alla fine qualcuno si salva, la difesa non ha fatto male, ma il gol preso rimane, sempre.

OTTO - alla grinta del Benevento, sicuramente ne ha messa di più della Juventus del secondo tempo.

NOVE - come il numero degli scudetti consecutivi, in tanti sognavamo il decimo, ma giocando così, rimarrà utopia.

DIECI - non c'è dovrebbe indossarlo Dybala, ma la sua prestazione è da sei. Chi porta quella maglia dovrebbe fare ben altro