DA ZERO A DIECI - ZERO ALLE POLEMICHE, DIECI DI VANTAGGIO

04.03.2024 20:30 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
DA ZERO A DIECI - ZERO ALLE POLEMICHE, DIECI DI VANTAGGIO
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Una sconfitta che sa di beffa per la Juventus quella contro il Napoli. I bianconeri non hanno giocato una brutta partita ma hanno perso e questo pesa nell'economia della valutazione, colpa la mancanza di cinismo, cosa che le squadre che vogliono diventare grandi devono avere.

ZERO -  a De Laurentiis, polemica sterile e inutile. Con queste parole si riesce solo nell'intento di inasprire il rapporto tra bianconeri e azzurri e nient'altro, la Juventus non ha commesso nulla ed ha pagato, pe quale motivo si continua a metterla in mezzo.

UNO -  a Mariani, l'ammonizione a Vlahovic, dopo pochi minuti, per somma di falli di squadra non si è mai vista, qualcosa di assolutamente assurdo e non accetabile, chirurgico.

DUE - come i gol presi, ancora due, ancora tanti, ancora troppi.

TRE  - come gli errori di Vlahovic, era al posto giusto nel momento giusto, peccato che non sia riuscito a mantenere la stessa precisione o fortuna di altre occasioni.

QUATTRO - all'errore su rigore e ribattuta, l'errore di gioventù ci sta, Szczesny compie il miracolo e invece di celebrarlo, ecco arrivare Raspadori, ancora lui...

CINQUE - come i gol sbagliati dalla Juventus, eh si, troppi, non è accettabile un così alto numero di errori in una partita così importante.

SEI - ad Alcaraz, prestazione normale, non eccezionale, ma normale si, deve migliorare nella fase di conclusione, troppo morbido e poco incisivo, altro che Vidal...

SETTE - a Bremer, tiene a bada il cliente più duro, Osimhen, un solo errore, sulla ribattuta del rigore, ma non può fare tutto lui.

OTTO - all'intraprendenza della Juventus, viva come non mai, concede qualcosa ma crea anche molto, forse la migliore partita esterna, ma i complimenti senza il risultato, a volte contano poco.

NOVE - a Chiesa, autore di una buona prova e di un bel gol, sicuramente una delle migliori apparizioni stagionali e poi, a destra fa male.

DIECI - come i punti di vantaggio sulla quinta. Un vantaggio ancora consistente, ma così non va, serve una rapida ripresa di marcia, a partire dalla determinante sfida con l'Atalanta.

Clicca qui; Segui Massimo su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve