DA ZERO A DIECI - ZERO ALLE DISATTENZIONI, DIECI AL PROGETTO GIOVANI

14.01.2021 16:31 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
DA ZERO A DIECI - ZERO ALLE DISATTENZIONI, DIECI AL PROGETTO GIOVANI
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Il passaggio del turno in Coppa Italia era quasi un obbligo, vista la finale persa lo scorso anno e la grande voglia di riscattarsi, ma non scontato perchè nel calcio del covid, il fattore campo conta meno di zero, la squadra di Andrea Pirlo ha giocato una buona gara a tratti, rischiando di rimettere tutto in gioco.

ZERO - agli errori dopo il 2-0, non marcare Czyborra, come permettere a Melegoni di tirare indisturbato non sono errori da Juventus, si poteva rischiare di andare ai rigori.

UNO - come il primo gol di Rafia con la maglia dei bianconeri più grandi, una bella soddisfazione con dedica a mamma.

DUE - come le reti subite dalla Juventus, troppe per una squadra che comunque ieri presentava giocatori importanti nel reparto arretrato.

TRE- come le conclusioni del Genoa nella porta, due gol ed una traversa, sicuramente efficaci i Grifoni.

QUATTRO - all'inizio di gara del Genoa, si dimenticano di essere scesi in campo e commettono delle gravi ingeuità. 

CINQUE - come le grandi parate di Paleari oltre ai gol presi, due su Kulusevski, due su Morata, una su Bonucci, il portiere del Genoa è stato tra i migliori dei suoi.

SEI - a Wesley, non vogliamo dare un voto negativo ad un giovane, ma sicuramente se la fase offensiva non è dispiaciuta, la difesa è ancora un misterioso elemento.

SETTE - a Rovella, ci è piaciuto, il futuro bianconero dimostra personalità e tanta voglia di far bene, ottima corsa e doti da regista, tanta strada da fare ma ottimo approccio.

OTTO - a Dragusin, il difensore ha l'espressione di chi non si vuole far intimorire, ottimo debutto dall'inizio, è pronto per un'esperienza seria nella massima categoria.

NOVE - a Kulusevski e Morata, segnano un gol a testa e si dimostrano in ottima condizione. La speranza è che i 120 minuti della gara di ieri non abbia e non influisca troppo in vista del match di domenica sera.

DIECI - al progetto giovane della Juventus, un progetto che funziona, che lancia calciatori e che porta anche risorse economiche, l'Under 23 convince ma soprattutto convince il fatto di avere, finalmente, giovani pronti a dare una mano.