L"INTRUSO" - SARRI HA PRESO IN MANO LA SQUADRA

12.11.2019 21:25 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L"INTRUSO" - SARRI HA PRESO IN MANO LA SQUADRA

Maurizio Sarri sempre più dentro il mondo Juve e soprattutto sempre più padrone della propria squadra. Prima o poi doveva accadere, ma probabilmente nessuno si aspettava che Ronaldo fosse sostituito due volte consecutivamente. La prima a Mosca ha saltato dieci minuti, mentre con il Milan, invece, chiaramente per scelta tecnica, legata anche alla condizione fisica precaria, di minuti ne ha persi una quarantina.

CORAGGIO - per Maurizio Sarri la sostituzione di Cristiano Ronaldo è stata una vera e propria prova di coraggio. Una scelta non semplice da fare, togliere il miglior calciatore della squadra, in un momento fondamentale della partita è stata un decisione sicuramente coraggiosa. Sarri ha avuto coraggio, ma in un certo senso ha tutelato anche il calciatore che non essendo in grande condizione avrebbe fatto solo il suo male con la permanenza in campo. 

La scelta poi è stata fatta con il chiaro intento di migliorare la squadra e provare a vincere, cosa realmente successa.

SQUADRA IN MANO - Il tecnico toscano, oggi più che mai, ha in mano la squadra ed il gruppo. E' difficile gestire una rosa con tutti i calciatori a disposizione, ma fino ad ora Sarri l'ha fatto con ottimi risultati. Forse, Emre Can poteva avere qualche possibilità in più, ma Sarri ha comunque gestito bene le diverse criticità fin qui presentatisi.

MIGLIORAMENTI - per la Juventus, si attende ora, un miglioramento a livello di gioco e di prestazioni. I bianconeri, infatti, non hanno convinto negli ultimi match giocati e sicuramente avevano lasciato una migliore impressione alla fine della precedente sosta con la vittoria contro l'Inter. Dopo la pausa ci sarà subito la trasferta di Bergamo, un campo difficile ed ostico soprattutto perchè molti nazionali arriveranno a ridosso del match.

Maurizio Sarri, nel frattempo dimostra di avere in mano la squadra, di avere polso e non guardare in faccia a nessuno, è venuto a Torino per vincere e se per qualche spezzone di gare deve mettere in pausa Ronaldo è pronto a farlo.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve