L’INTRUSO - PUNTO CHE È UN PONTE D’ORO VERSO IL TITOLO, MA IL GOLDEN GATE...

12.07.2020 22:17 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
L’INTRUSO - PUNTO CHE È UN PONTE D’ORO VERSO IL TITOLO, MA IL GOLDEN GATE...

Un punto importante, forse d’oro verso lo scudetto perché perdere sarebbe stato pesantissimo calendario dell’Atalanta alla mano e possibile contraccolpo psicologico da digerire. Ora i bianconeri hanno otto punti di vantaggio sulla Lazio a sei punti dalla fine e se riusciranno a non perdere sabato prossimo ed a vincere con il Sassuolo saranno otto a quattro gare dal termine, insomma, titolo in tasca con quattro punti da prendere nelle due gare casalinghe ed uno in trasferta per evitare l’arrivo a pari punti. Inter e Atalanta sarebbero comunque dietro indipendentemente dai risultati perché indietro negli scontri diretti. 

La Juventus ha recuperato due volte dimostrando carattere e personalità. Bene così, ma anche se il punto è un ponte d’oro verso il titolo restano ancora alcune pesanti perplessità. 

Il GOLDEN GATE della consacrazione è lontano, anche Keko contro la squadra di Gasperini c'è stata una totale sofferenza sia nel primo che nel secondo tempo e alcuni calciatori bianconeri sia nel primo che nel secondo tempo hanno inciso poco. L’Atalanta ha giocato meglio, mentre i bisnconeri sono andati troppo a sprazzi, finendo per dare un’impressione di discontinuità.

Verso lo scudetto questo probabilmente basterà, ma bisognerà evitare figure pessime con il Sassuolo mercoledì, squadra che sta bene ma che potrebbe essere, come la Juventus stanca. Le avversarie, oltretutto stanno steccando. La Lazio sembra un po’ in crisi, ma vedremo a Udine, l’Inter è stregata dal fantasma di Conte e l’Atalanta dopo ieri potrebbe aver perso la sua occasione. 

Insomma, il punto per vincere il campionato va bene, ma la prestazione per lottare per la Champions, meno, servirà una Juve molto più intensa per provare ad arrivare fino alla fine. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve