L’INTRUSO - PIRLO STA IMPARANDO, ALLEGRI O SARRI VA BENISSIMO E LO SI VEDE DA UNA COSA...

07.02.2021 23:10 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
L’INTRUSO - PIRLO STA IMPARANDO, ALLEGRI O SARRI VA BENISSIMO  E LO SI VEDE DA UNA COSA...

Andrea Pirlo come ha detto lui stesso, sta piano piano prendendo consapevolezza della squadra e del gruppo, ma soprattutto sta adattando la sua squadra agli avversari: "Abbiamo preparato questo tipo di partita, sapevamo che la Roma gioca un calcio ottimo, quindi era difficile andarli a prendere con grande intensità, eravamo preparati per chiuderci e cercare  di ripartire, perchè loro poi ti lasciano tanto campo, portano tanti giocatori  in attacco. In fase difensiv aabbiamo fatto, le preventive le abbiamo fatte benissimo, quindi questo era il tipo di partita che volevamo fare. Difficile andare tutte le volte a prendere la Roma ed essere aggressivi. Quando siamo andati lo abbiamo fatto bene, quando non potevamo andare li abbiamo aspettati e ci siamo chiusi bene. Partita sofferta, ma sapevamo di dover soffrire contro una grande Roma. Ieri avevo detto che affrontavano una delle squadre che gioca meglio a calcio, quindi la nostra impostazione tattica sarebbe stata diversa, abbiamo difeso più bassi per cercare di bloccare le loro linee di passaggio e poi provare a ripartire perché loro si scoprivano tanto. Abbiamo fatto la partita che ha fatto la Roma all'andata , quando noi cercavamo di tenere il campo, loro sono ripartiti parecchie volte, noi siamo andati in difficoltà. Oggi avevamo studiato la partita al contrario, di cercare di difendersi bene e di trovare poi la soluzione a palla recuperata , perchè loro portavano tanti giocatori in fase offensiva, quindi lasciavano poi spazio per poter attaccare. E' una gara che potrà essere ripetuta anche in futuro perchè giocando ogni tre giorni non puoi avere sempre la brillantezza di andarli a prendere alti, quindi può capitare anche in futuro. Non so se sia stata la Juve migliore della stagione, ma stata sicuramente una grande Juventus. Dovevamo recuperare dopo la sfida di San Siro dove avevamo bruciato tante energie a livello emotivo. Giocavamo contro una grande squadra e abbiamo fatto una grande gara".

Sicuramente la difesa e' migliorata, con Giorgio Chiellini la squadra è diventata ancora più forte, è aumentato  l'entusiasmo, la squadra è diventata più compatta, la fase difensiva adesso è molto più veemente, bisognerà però gestire Chiellini e le energie.

Il gruppo è compatto ed unito, ha dato piena disponibilità all'allenatore e si vede negli atteggiamenti di tutti, una rosa ampia che trasmette tranquillità.

LA CRESCITA - Pirlo ammette la crescita: "Di statura sono sempre lo stesso. Sono cresciuto perchè le partite ti fanno crescere, le sconfitte anche, quindi è normale, essendo alla mia prima esperienza, che ogni piccola cosa possa servirti per migliorare. Però ho una grande squadra che mi segue, ho una grande società che mi sta alle spalle e su questo sono fiducioso. Tante cose si imparano, perchè non tutte le partite sono uguali, in Italia c'è tanto tatticismo, quindi quando giochi con tante squadre i moduli variano spesso, le soluzioni anche, quindi per ogni partita devi trovare una soluzione diversa, perchè giocare sempre allo stesso modo diventa troppo schematiche, le altre squadre vedono e diventa più difficile".

A Pirlo va bene vincere indipendentemente dallo stile: "Vincere in stile Allegri o Sarri a me va benissimo, per noi l’importante è vincere. A volte capita di giocare bene a volte meno bene, l’importante è portare a casa il risultato".

Alla Juventus serviva una vittoria, una bella vittoria è arrivata, ora avanti con la prossima sfida martedi per conquistare una finale. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve