Serie A femminile, Mantovani: "Protocollo uguale agli uomini, i soldi ci sono. Linea segnata per il professionismo"

25.05.2020 14:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Serie A femminile, Mantovani: "Protocollo uguale agli uomini, i soldi ci sono. Linea segnata per il professionismo"

Il presidente della Divisione Calcio Femminile Ludovica Mantovani ha parlato a La Gazzetta dello Sport della situazione relativa alla Serie A femminile, l'unica che ancora non è stata fermata definitivamente, e del cammino verso il professionismo: “Nell’ultimo consiglio federale pre-virus e dopo l’emendamento Nannicini alla legge di Stabilità, si era parlato molto di professionismo. Oggi, nell’emergenza non si torna indietro. La linea è segnata anche da Uefa e Fifa. Esiste un fondo salva sport che è per tutti, comprese le calciatrici. Poi c’è un budget Fifa destinato al femminile. Ora bisogna solo capire le tempistiche, quanto denaro possiamo erogare in brevissimo tempo per far ripartire la Serie A nell’ambito del protocollo. - continua Mantovani – Il protocollo deve essere lo stesso e nel momento in cui saranno chiamate ad allenarsi le atlete devono essere messe nelle stesse condizioni dei colleghi uomini. E anche i club vanno messi nella condizione di poter fare tutti i tamponi necessari. Date? Stiamo verificando, ma il campionato avrà la precedenza sulla Coppa Italia perché dobbiamo comunicare le due squadre per la prossima Champions”.