Piovani (Sassuolo Femminile): "Panchina d'Oro? Ho votato la Guarino perché in tre anni che vince lo Scudetto non le hanno mai dato la Panchina d'Oro"

02.04.2021 21:10 di Andrea Bargione Twitter:    Vedi letture
Piovani (Sassuolo Femminile): "Panchina d'Oro? Ho votato la Guarino perché in tre anni che vince lo Scudetto non le hanno mai dato la Panchina d'Oro"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

L'allenatore del Sassuolo Femminile e recente vincitore della Panchina d'Oro, Gianpiero Piovani, ha parlato in diretta su TMW Radio nel corso della trasmissione Tutto Calcio Femminile: "Il premio è arrivato in un momento particolare, sto allenando una squadra molto giovane e non me lo sarei mai aspettato: è la ciliegina sulla torta non solo per me, anche per lo staff che mi supporta. Anche chi ricopre ruoli secondari va messo insieme agli altri perché è sempre in prima linea, parte tutto da lì. Si è creata una situazione entusiasmante, c'è voglia di stare insieme e tutto questo ci accompagna verso risultati per qualcuno inaspettati: all'inizio potevano esserlo, ma ora non mi meraviglio più di niente, per come vedo allenarsi le ragazze".

Quanto crede all'obiettivo Champions?
"Beh, è molto difficile, davanti abbiamo una corazzata come il Milan ma finché c'è vita c'è speranza: questo detto lo porto dentro e cerco di trasmetterlo alle ragazze. Vero però che nel prossimo turno c'è la Juventus, e loro sfidano il Napoli: se ci troviamo dietro di 6 punti, magari finisce lì. Dobbiamo comunque provare a dare ancora il massimo. Sul campo siamo già andati ben oltre i paletti dati dalla società, stiamo facendo quest'anno quello che dovevamo fare nel prossimo. Se rimarrò, però, sono sicuro che la prossima stagione sarà ancora più difficile. Ci sono già tante richieste per le nostre giocatrici, ma per qualsiasi ragazza la realtà di Sassuolo sta diventando un trampolino di lancio".

Si è posata l'ombra del Coronavirus sulla vostra squadra.
"Ora siamo in bolla, in quarantena: non passeremo la Pasqua a casa ma ognuno nella sua abitazione qui a Reggio Emilia e Sassuolo. La ragazza positiva per fortuna sta benissimo, è asintomatica".

Lei chi ha votato alla Panchina d'Oro? La dedica a qualcuno?
"Posso dirlo, ho votato la Guarino perché in tre anni, ora credo saranno quattro, che vince lo Scudetto non le hanno mai dato la Panchina d'Oro: la meriterebbe. La mia dedica invece parte molto da lontano, ricordo quando ho iniziato ad allenare dalla Serie D (maschile, ndr), poi quattro anni di settore giovanile alla Feralpisalò, e solo dopo sono passato al femminile. Mi piacerebbe ripartire da quei tempi, dedicare il premio a chi mi è sempre stato vicino e mi ha aiutato nel percorso pur non lavorando poi più con me".