Undici metri - Gonzalo-CR7, le armi di Sarri per sbancare Firenze. Ma servirà anche la miglior difesa contro le folate di Chiesa. Incomprensibile allarmismo sui conti Juve.

14.09.2019 02:51 di Brian Liotti   Vedi letture
Undici metri - Gonzalo-CR7, le armi di Sarri per sbancare Firenze. Ma servirà anche la miglior difesa contro le folate di Chiesa.  Incomprensibile allarmismo sui conti Juve.

Ritorna il Campionato dopo la pausa per gli impegni delle nazionali e la Juve è impegnata sul difficile campo di Firenze. L’impegno del Franchi arriva in un momento molto importante per la stagione di entrambe le squadre. I bianconeri ritrovano Sarri che tornerà in panchina proprio nello stadio dove due anni fa ha visto sfumare il sogno scudetto e cercano conferme dopo le due vittorie nelle prime due giornate, la Fiorentina invece ha bisogno di punti come il pane. I viola hanno giocato benissimo contro il Napoli e meno bene con il Genoa ma hanno perso entrambe le gare.  
La posizione di Montella non è saldissima e una sconfitta potrebbe far precipitarle cose. A questo si aggiunga che a Firenze l’ambiente sarà molto “caldo” e quindi prevedo difficoltà enormi per la Juve. Sarà una partita sentita e vibrante, una battaglia “sportiva”. Sarri poi ha potuto preparare la sfida non al meglio visto che i nazionali sono tornati alla spicciolata, qualcuno addirittura a poche ore dalla sfida.  Altro motivo di interesse sarà il duello a distanza tra due monumenti del calcio moderno: Cr7 e Frank Ribery. Due grandissimi, due capaci di decidere la sfida con una giocata.
Sarri si affiderà alla stessa squadra che ha affrontato il Napoli con la possibile novità di Rabiot a centrocampo insieme a Pjanic e Khedira, in attacco ci sarà ancora il tridente formato da Douglas, Cr 7 e Higuain. Proprio il Pipita è in forma smagliante, e Sarri punta per sbancare Firenze soprattutto su Gonzalo e Cr7 (anche lui in grande spolvero e reduce dai 4 gol segnati con la nazionale portoghese contro la Lituania) . La speranza che i tifosi coltivano è che la Juve possa replicare quei 60 minuti giocati contro il Napoli dove davvero si è visto un calcio bellissimo e possibilmente evitare le amnesie che hanno portato a subire 3 gol (due su calcio da fermo). Proprio i calci piazzati e gli angoli sono i pericoli maggiori per Sarri e i suoi, la Juve dovrà difendere meglio e leggere bene queste situazioni. Altra cosa che a cui dovrà stare attenta sono le folate di Chiesa e alla potenza di Boateng. La Fiorentina soprattutto in casa è pericolosa e giocherà con la spinta del suo pubblico.
Dicevo di Sarri che finalmente torna in panchina, al “comandante” è pesato molto stare fuori (ipse dixit in conferenza stampa), ma è stato costretto dallo stato di salute.  Adesso potrà guidare i suoi dalla panchina come ama. La gara di Firenze sarà importante anche perché precede l’esordio della Juve in questa edizione di Champions. Arrivarci con un buon risultato ma soprattutto con una buona prestazione darebbe ulteriori certezze agli uomini di Sarri. I bianconeri sono attesi Martedì a Madrid dall’Atletico del Cholo, sarà un’altra bolgia. Ma questa è un’altra storia, storia di Champions, quella coppa “maledetta” che anche quest’anno la Juve insegue ma che non deve diventare un’ossessione.
Intanto leggo e ascolto toni allarmistici sul futuro finanziario bianconero. Il dato reale è questo: il consiglio di amministrazione della Juve il 20 Settembre approverà il bilancio che sarà negativo per una quarantina di milioni.  A parer mio questo è un “rosso” assolutamente sostenibile per una società come la Juve che negli anni ha fatto investimenti (anche immobiliari) importanti. Poi è chiaro che saranno fondamentali sia la finestra di mercato di Gennaio (in cui evidentemente qualche giocatore dovrà essere ceduto) sia soprattutto il percorso in Champions. Arrivare infatti tra i primi quattro mai come quest’anno sarebbe vitale per far entrare soldi e far quadrare i conti.  Insomma non capisco l’eccessivo allarmismo degli ultimi giorni. La Juve è una società solida, guidata da un management lungimirante e competente, si possono dormire sonni tranquilli. Fino alla fine ….