SARRI HA DETTO BENE ED ASPETTA LA SCINTILLA!

11.12.2019 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
SARRI HA DETTO BENE ED ASPETTA LA SCINTILLA!

Patto di unità in casa Juve, la sconfitta contro la Lazio non ha creato grossi scompensi, ci sono state delle critiche, ma tutto sembra rientrato nella normalità, anzi è stato un grosso stimolo a lavorare per migliorare.

PATTO DI INTENTI -  un vero e proprio patto tra i giocatori, ma anche con la società per ripartire dagli errori individuali e di squadra visti contro i biancocelesti per cercare di recuperare quanto prima la vetta della classifica.

Lo stesso Maurizio Sarri appare molto chiaro sugli obiettivi presenti e futuri con le sue parole nella feste di Natale bianconera: "Questa per me è una sfida importante. E’ già stata difficile nel momento in cui ho accettato, perché sono arrivato in una squadra e in una società che hanno vinto tanto. Noi vogliamo continuare a vincere in Italia e a essere competitivi in Europa. In Italia vincere lo scudetto lo avvertiamo quasi come un obbligo".

In effetti vincere il titolo in Italia è quasi un obbligo, lo è stato per otto anni ed i tifosi lo considerano tale, ma non è facile farlo e non lo sarà soprattutto quest'anno, specie se si perdono punti come quelli lasciati contro il Sassuolo, senza quella sconfitta, la Juventus sarebbe a pari punti dell'Inter con lo scontro diretto a favore.

Ci vuole la scintilla: “Far scattare la scintilla dipende da tanti fattori, metterci del nostro nel trovare gusto in certi momenti della partita nel fraseggio e nel possesso palla, poi sappiamo che senza la giusta velocità resta sterile e stucchevole. Dobbiamo trovare il gusto di farlo ad alta velocità, dopo aver segnato di non arretrare, continuare a giocare, restare padroni della partita. Sto dicendo cose che presuppongono un cambio di modo di pensare non sono automatiche e tantomeno di breve periodo. Sono cose che a volte si vedono, io nel primo tempo di Roma mi riconoscevo molto nella squadra, per esempio.”

Obiettivo bianconero è quello di riconfermarsi ma per farlo bisogna crescere come singoli e come squadra e questo percorso inizia obbligatoriamente dalla sfida con il Leverkusen, soprattutto per chi ha giocato meno e che deve convincere mister Sarri ad utilizzarlo di più.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve