LA LANTERNA VERDE - Amichevoli inutili ma… Rabiot non è Ramsey. Pasticcio Kean

11.08.2022 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Amichevoli inutili ma… Rabiot non è Ramsey. Pasticcio Kean

Comincio dalle amichevoli della Juventus, trand topic del momento. In tantissimi hanno già espresso il loro insindacabile giudizio sulla nuova Juventus dopo averla vista (non) giocare contro Real Madrid e Atletico Madrid. Di fatto, una squadra senza valore e con un allenatore incapace (questo il sunto di tanti, troppi post che ho letto). Premessa doverosa: da anni cerco, se posso, di evitare di guardarmi le cosiddette amichevoli estive. Sono fuorvianti e, quel che è peggio, si tende a dar loro significato solo se la Juventus perde… Quando vince, si parla di un buon test (come è giusto che sia), quando perde, ecco che si racconta di una catastrofe. Le amichevoli sono inutili, non sono partite vere (lo dice anche il nome) e vanno prese come tali, soprattutto quest’anno che Allegri sta rivoluzionando la sua squadra. Certo, perdere non piace mai a nessuno ma non bisogna neppure farne un dramma sportivo. Io, personalmente, guardo i movimenti dei giocatori, come stanno fisicamente e se mi piacciono o meno le nuove maglie. Altro non mi interessa… Il gioco? Magari i principi di gioco, non altro… Tutta questa pappardella per ribadire che le amichevoli vanno prese come tali, quindi nessun allarmismo per quanto riguarda la nuova Juventus. Ecco, cercherei solo di evitare troppi schiaffi. Quando ti chiami Juventus, non fa piacere prendere quattro pere, di cui tre firmate dal tuo ex attaccante…

Spostiamo l’attenzione su altri temi. Rabiot pare destinato a fare le valigie. Sono felice e dispiaciuto allo stesso tempo. Il francese, obiettivamente, non è riuscito a mostrare il suo valore in maniera continuativa ma, indubbiamente, qualcosa di buono aveva nelle corde. Si è intravisto il potenziale del ragazzo. Fosse riuscito ad essere più incisivo, anche in zona gol (sei reti in tre anni, di cui cinque in una sola stagione). D’altro canto, incassare dei soldi per Rabiot (arrivato a parametro zero) sarebbe un grande lusso. Il fatto che, quasi certamente, giocherà all’estero, annulla anche l’ipotesi di un Dybala bis da gestire all’Allianz Stadium. Ecco, per rispetto a Rabiot (comunque un signor giocatore, potenzialmente parlando), eviterei paragoni con Ramsey. Rabiot, anche se per poco, ha dimostrato di avere del talento, Ramsey ha trascorso quasi tutta la sua avventura in bianconero ai box. Con il Nizza ha già segnato, che beffa atroce ma non ci mancherà comunque…
Chiudo con Kean, un vero pasticcio. Per venderlo, bisogna riscattarlo dall’Everton (spendendo 28 milioni più tre di bonus). Operazione complicata… Puoi tenerlo ma il ragazzo non gode della fiducia dell’ambiente (per essere morbidi). Operazione complicata. Quindi che fai? Un pasticcio, anche perché il giovane azzurro la sta vivendo malissimo (ritardo al raduno, niente “prima” di campionato e probabile multa in arrivo). Risolto il caso Ramsey, è partita la telenovela Kean…