Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Juve sull'orlo del baratro, salvata da Ronaldo. La lezione nel giorno del 19° Scudetto dell'Inter: il club bianconero dovrà costruire una squadra degna di CR7"

03.05.2021 12:22 di Xavier Jacobelli Twitter:    Vedi letture
Qui Tuttosport  - Xavier Jacobelli: "Juve sull'orlo del baratro, salvata da Ronaldo. La lezione nel giorno del 19° Scudetto dell'Inter: il club bianconero dovrà costruire una squadra degna di CR7"
TuttoJuve.com

Ogni lunedì la redazione di Tuttojuve.com analizza i temi caldi del nostro calcio con una delle firme più autorevoli del giornalismo sportivo italiano, Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport. Ecco il suo intervento:

"Celebrando il 19esimo Scudetto dell'Inter, che porta in calce le firme a caratteri cubitali di Antonio Conte e Beppe Marotta, ex juventini che a Milano hanno coronato un'impresa strepitosa, un campionato vinto con quattro giornate di anticipo e 13 punti di vantaggio sulle seconde, la Juventus deve ringraziare Cristiano Ronaldo, l'unico capace di ribaltare la partita di Udine che si era messa molto male, ma grazie alla doppietta del fuoriclasse portoghese ha visto i bianconeri ribaltare l'incontro e agganciare Atalante e Milan al secondo posto. Però ci vorrà un'altra Juventus contro lo stesso Milan, nello spareggio che si avvicina, un'autentica sfida nel nome della Champions League che vedrà ancora una volta protagonista Cristiano Ronaldo, 99 gol con la Juventus in 129 partite, fra campionato e coppe: pensate, gli stessi collezionati da Dybala in 250 partite, e l'argentino è alla sesta stagione in maglia bianconera. 

Cristiano Ronaldo, che era a secco da 430 minuti, ha letteralmente preso per mano la Juve, precipata sull'orlo del baratro di una sconfitta che sarebbe stata devastante ai fini della qualificazione alla Champions League e l'ha rimessa in carreggiata. Ma è evidente che soltanto l'ingresso nel più importante torneo continentale potrebbe trattenere a Torino il fuoriclasse lusitano. Se ingaggi Cristiano Ronaldo, devi costruire attorno a lui una squadra degna di lui. E' questa l'amara lezione che nel giorno del 19esimo Scudetto dell'Inter firmato da Conte e Marotta la Juventus deve mandare a memoria, perchè altrimenti non soltanto rischia di fallire l'obiettivo della qualificazione alla Champions League, ma soprattutto rischia di dilapidare questo straordinario patrimonio tecnico e umano che risponde al nome di Cristiano Ronaldo".