DYBALA, ESEMPIO DI COME NON SOTTOVALUTARE IL VIRUS, LA JUVE E QUEL GOL

28.03.2020 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DYBALA, ESEMPIO DI COME NON SOTTOVALUTARE IL VIRUS, LA JUVE E QUEL GOL

Seguire i consigli e stare a casa, ne sa qualcosa Paulo Dybala che ha preso il coronavirus e sicuramente è stato debilitato da questa terribile malattia che sta facendo tantissimi morti nel nostro paese.

Se uno sportivo come Dybala, seguitissimo, allenatissimo, in forma ha subito il contraccolpo, possiamo capire benissimo come questo virus possa fare danni su chi non ha lo stesso grado di salute.

L'argentino ha spiegato le sensazioni: "Sto molto meglio, dopo alcuni sintomi di un paio di giorni fa ora sto meglio. Sto cercando di provare ad allenarmi, quando provavo in questi giorni sentivo che dopo cinque minuti non riuscivo a fare niente, mi affaticavo velocemente e mi facevano male i muscoli. Ora sto meglio e anche Oriana".

LA JUVE -  il calciatore è sempre più legato alla Juventus, una scelta che ha fatto fin dal primo momento in cui è stato contattato: "Ho parlato con Fabio, lui mi ha detto che loro volevano fare tutto il possibile per portarmi alla Juve. Quando ho chiuso la chiamata sono andato ad abbracciare mia mamma dicendole che volevo andare lì e non volevo nessun altro posto"

IL RINNOVO - ora le parti sono in discussione per il rinnovo e la Joya cercherà di prolungare fino al 2024 quando avrà 31 anni per diventare sempre più una bandiera bianconera. La dirigenza zebrata deve fare in fretta perchè la concorrenza è numerosa.

QUEL GOL -  nel frattempo lui è legatissimo alla famiglia Juve, magari deciderà anche di tagliarsi in questi mesi parte dell'ingaggio, aspetta di tornare in campo e nella testa ha quell'ultimo gol fantastico, come lui stesso ammette: "L'ultimo gol. Anche se non è stato bello senza i tifosi però ho festeggiato con i compagni perché è stato un momento incredibile e abbiamo fatto una partita clamorosa".

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve