Spal-Juventus 1-2, le pagelle. Ramsey si prende la scena, Cuadrado imprendibile

22.02.2020 20:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Spal-Juventus 1-2, le pagelle. Ramsey si prende la scena, Cuadrado imprendibile

Szczesny 6 - Risponde bene sulle conclusioni dalla distanza di Missiroli, bravo e fortunato anche sulla stoccata di Strefezza che si ferma sotto le sue gambe. Spiazzato da Petagna dal dischetto.

Danilo 6,5 - Si svincola bene in avanti proponendosi con tempismo in sovrapposizione a Cuadrado. Anche quando taglia centralmente mette in difficoltà gli avversari. Fondamentale la sua crescita.

Rugani 5 - Non dà grande sicurezza al reparto e non rischia mai la giocata in avanti come i compagni di reparto. Riapre una partita chiusa con un’intervento in ritardo in area di rigore su Missiroli che porta all’1-2 spallino.

Chiellini 6 - Torna dal primo minuto dopo il brutto infortunio al ginocchio che l’ha tenuto lontano dal campo per più di 5 mesi. L’inizio è un po’ traballante, poi prende bene le misure e innalza il livello (54’ De Ligt 6 - Sostituisce Chiellini e fa il suo sia in marcatura che in fase di impostazione.).

Alex Sandro 6,5 - Un po’ in sofferenza quando viene puntato da Strefezza che nel corto gli complica la vita. Quando si spinge in avanti invece è sempre pericoloso e preciso nel suggerimenti.

Ramsey 7 - Alterna buone trame a qualche tempo di gioco ritardato di troppo. In quella posizione di campo deve fornire qualità come in occasione della rete di Ronaldo quando serve alla perfezione l’accelerazione in profondità di Cuadrado. Sfiora il gol con un destro a giro che termina a pochi centimetri dal palo, lo trova con inserimento perfetto e scavetto dolce che infila Berisha (73’ Rabiot 6 - Entra con buona lena mettendo a disposizione della squadra la sua tecnica).

Bentancur 6,5 - Ha il compito di verticalizzare sempre quando c’è spazio alle spalle dei centrocampisti avversari. Lo fa con costanza, tecnicamente sbaglia poco o niente dopo i primi minuti di studio. Personalità da vendere.

Matuidi 6 - Gestisce male qualche possesso a inizio gara sulla pressione alta dei ferraresi. Cresce col passare del tempo coprendo il campo in ampiezza a sinistra e portando avanti il primo pressing (79’ Bernardeschi S.V.).

Cuadrado 7 - Ormai stabilmente esterno d’attacco e altrettanto stabilmente tra i migliori della squadra. Dai suoi piedi nascono buona parte delle azioni pericolose bianconere, perfetto il movimento e il cross basso per Ronaldo in occasione del vantaggio dei suoi. Non lo prendono mai.

Dybala 7 - Si interscambia continuamente di posizione con i compagni di reparto non dando mai punti di riferimento alla difesa avversaria ma dandoli sempre ai compagni che in lui trovano sempre un porto sicuro. Il mancino che si stampa sul palo grida ancora vendetta; fantastico sul gol di Ramsey quando riceve in mezzo al campo, difende il possesso e poi imbuca per l’inserimento di Ramsey.

Ronaldo 7 - Sblocca la partita a fine primo tempo chiudendo da centravanti puro l’azione partita dai piedi di Danilo e Ramsey primo e Cuadrado poi. Vicinissimo anche al gol su punizione, solo la traversa glielo impedisce. In gol per l'11° partita di fila e si fa notare per un paio di recuperi all’indietro sugli avversari.

All. Sarri 6,5 - Vincere prima del Lione era fondamentale per affrontare la Champions con fiducia. La squadra mette sul campo una buona prestazione trovando primo e secondo gol, poi però molla il colpo riaprendola con una disattenzione. Arriva alla sfida con l’Inter con almeno tre punti di vantaggio.

L’AVVERSARIO

Spal (4-3-3): Berisha 6; Cionek 5,5, Bonifazi 6, Zukanovic 5,5, Reca 5,5; Castro 5,5 (60’ Fares 6), Valdifiori 6,5, Missiroli 6 (80’ Tunjov S.V.); Strefezza 6, Petagna 6, Valoti 5 (89’ Di Francesco S.V.). All. Di Biagio 6.