Juventus-Brescia 2-0, le pagelle. Dybala imprendibile, Cuadrado spina nel fianco

16.02.2020 17:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di www.imagephotoagency.it
Juventus-Brescia 2-0, le pagelle. Dybala imprendibile, Cuadrado spina nel fianco

Szczesny 6,5 - Risolve grane uscendo in presa alta sui piazzati ospiti e nel finale compie una grandissima parata togliendo il pallone dall’angolino basso sul tiro di Ndoj.

Danilo 7 - Torna dal primo minuto dopo l’infortunio e lo fa con una discreta prestazione in termini di fisicità, diagonali difensive e appoggi tecnici.

Rugani 6 - Traballa un po’ soprattutto con il pallone tra i piedi vanificando anche sue ottime letture. Sfiora il gol con una splendida torsione che Andrenacci devìa sulla traversa.

Bonucci 6 - Meglio del compagno di reparto ma anche lui non perfetto come ha abituato nelle scorse settimane. Qualche insicurezza di troppo che da lui non ci si aspetta (78’ Chiellini 6 - Torna in campo dopo quasi sei mesi e questa è la migliore notizia della giornata).

Alex Sandro 6 - Fa il suo senza demeritare. Si spinge in avanti quando necessario ma senza strafare. Attento dietro.

Ramsey 5,5 - La prima mezz’ora del centrocampista gallese è da matita rossa. Troppi errori tecnici che rallentano lo sviluppo del gioco. Leggermente meglio nei minuti successivi dove si inserisce con frequenza in area di rigore procurandosi punizione che porta al gol e conseguente espulsione di Ayè (66’ Pjanic S.V. (72’ Matuidi 6,5 - Entra col piglio giusto facendo vedere anche un assist di tacco a Cuadrado che permette al colombiano di infilare il raddoppio)).

Bentancur 6 - Parte male sbagliando qualche appoggio e non muovendosi alla perfezione come Sarri gli chiede. Cresce alla distanza trovando ritmo e tempi di gioco. Va anche vicino alla rete con un destro da fuori are che colpisce il palo.

Rabiot 6 - Prestazione senza grandi picchi ma anche senza errori. Allunga la squadra con qualche galoppata necessaria, in gestione nella ripresa.

Cuadrado 7 - Si scambia continuamente di posizione con Dybala alla ricerca della situazione migliore per mettere in crisi le coperture avversarie. Ogni tanto rallenta lo sviluppo offensivo perdendo qualche tempo di gioco, ma è preziosissimo nel creare superiorità numerica. Perfetto nell’inserimento prima e scavato poi con il quale trova la rete del 2-0.

Higuain 6 - Prova a duettare con Dybala e con le mezzali e combatte in cerca di spazi con i due centrali ospiti. Ha un paio di occasioni importanti che però non ha la freddezza di concretizzare.

Dybala 7,5 - Con una perla delle sue direttamente da calcio di punizione sblocca la partita sbrogliando una matassa che si stava ingarbugliando. È il principale, a volte anche unico, sbocco offensivo della squadra. Nel finale stampa una botta sulla traversa che avrebbe meritato maggiori fortune.

All. Sarri 6 - Il primo tempo non è dei migliori, i suoi sbloccano il match grazie ad una perla su calcio da fermo di Dybala senza creare reali palle gol. La superiorità numerica aiuta poi nello sviluppo del secondo tempo dove i suoi chiudono la gara portando a casa la vittoria.

L’AVVERSARIO

Brescia (4-3-1-2): Alfonso S.V. (10’ Andrenacci 6); Sabelli 6, Mateju 5,5, Chancellor 6, Martella 5,5; Bisoli 6, Dessena 5,5, Bjarnason 6 (80’ Ndoj 6); Zmrhal 5 (90’ Skrabb S.V.); Balotelli 5,5, Ayé 5. All. Lopez 5,5.