Juve-Cagliari 4-0, le pagelle. Ronaldo comincia col botto, Rabiot in grande crescita. Che ingressi Higuain e Douglas!

06.01.2020 17:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di www.imagephotoagency.it
Juve-Cagliari 4-0, le pagelle. Ronaldo comincia col botto, Rabiot in grande crescita. Che ingressi Higuain e Douglas!

Szczesny 6 - Non viene praticamente mai chiamato in causa. Trema solo sul colpo di testa di Simeone che si stampa sulla traversa.

Cuadrado 6 - Il duello con Pellegrini è tra i più entusiasmanti della gara. Entrambi quando offendono danno qualcosa in più andando in difficoltà quando puntati.

Demiral 6,5 - Ancora una volta vince il duello con De Ligt e dimostra ampiamente in campo il perché: reattivo, lucido e concentrato.

Bonucci 6,5 - Guida la linea difensiva con la solita autorevolezza, un punto di forza su cui i compagni si appoggiano con sicurezza.

Alex Sandro 6 - Quando Nainggolan si allarga dal suo lato soffre maggiormente. Le occasioni più pericolose ospiti partono da lì. Quando avanza dà sempre l’impressione di poter dar vita a qualcosa di decisivo.

Rabiot 6,5 - Cresce alla distanza aggiungendo alle letture del centrocampo richieste da Sarri anche quella qualità palla al piede che ha nel bagaglio tecnico.

Pjanic 6,5 - La squadra riesca a stare corta anche grazie al suo lavoro e lui ne beneficia accorciando in avanti e dando aria alla manovra.

Matuidi 5,5 - La generosità non manca mai, sia in fase di recupero che negli inserimenti in area di rigore. In difficoltà però nella gestione tecnica rallentando, soprattutto nei primi 45 minuti, il giro palla (83’ Emre Can S.V.)

Ramsey 6,5 - Sarri gli dà fiducia schierandolo sulla trequarti, lui mette a disposizione le sue abilità nel palleggio duettando con Dybala e Pjanic. Nel primo tempo ha lui le occasioni più pericolose per sbloccare la partita (80’ Douglas Costa 6,5 - Ingresso dei suoi: devasta la mediana ospite con un’accelerazione travolgente e regala un cioccolatino che Ronaldo deve solo spingere in rete).

Dybala 7 - Si defila spesso e volentieri dalla zona centrale per liberarsi dalle grinfie della retroguardia sarda. Prima di uscire va vicino al gol su punizione e si guadagna il penalty poi trasformato da Ronaldo (70’ Higuain 7 - Perfetto nel dribblare il difensore avversario e fulminare Olsen con il destro. Dà un senso ad ogni pallone che tocca).

Ronaldo 8 - Svaria tantissimo nella prima frazione su tutto il fronte d’attacco non calciando quasi mai in porta. Nella ripresa gli bastano quattro minuti per approfittare di una dormita della retroguardia ospite e firmare la prima rete del nuovo anno. Poi su calcio di rigore timbra la doppietta, lancia in profondità Higuain per il tris e firma la tripletta personale.

All. Sarri 7,5 - Serviva un rientro col botto dopo la chiusura del 2019 contro la Lazio. Lancia ancora Demiral dall'inizio, si affida a Ramsey e Dybala in avanti. La squadra è convinta e nel secondo tempo sblocca, consolida e dilaga. I presupposti per un nuovo anno soddisfacente ci sono tutti.

L'AVVERSARIO

Cagliari (4-3-2-1): Olsen 5,5; Cacciatore 5 (61' Faragò 5,5), Walukiewicz 4,5, Klavan 4,5, Pellegrini 6; Nandez 5,5, Cigarini 5 (85' Oliva S.V.), Rog 6; Nainggolan 5,5, Joao Pedro 5,5; Simeone 5,5 (81' Cerri S.V.). All. Maran 5,5.