Juve-Atalanta 1-1, le pagelle. Mandzukic torna da guerriero. Il re è Barzagli

19.05.2019 22:25 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di www.imagephotoagency.it
Juve-Atalanta 1-1, le pagelle. Mandzukic torna da guerriero. Il re è Barzagli

Szczesny 6.5: incolpevole sul gol di Ilicic, dice no allo stesso ex Palermo con un grande intervento su punizione e soprattutto è bravissimo a volare su Zapata nel primo tempo. Limita il passivo.

Cancelo 6: tra i più pericolosi. Qualche sbavatura, ma niente che rovini la sua gara.

Barzagli 10: c'è stata una partita, ma valutarla nel suo caso avrebbe poco senso. Il voto è per le emozioni, gli anni di Juve, i successi, quello che è stato e quello che ha dato. Gli occhi di tutti all'Allianz Stadium hanno luccicato (60' Mandzukic 7: entra bene in partita, con qualche sponda interessante e la sensazione di poter fare male da un momento all'altro. Sensazione che diventa realtà quando)

Bonucci 6: si sgancia spesso in cerca di fortuna in avanti ed è uno dei più lucidi in fase di impostazione.

Alex Sandro 5.5: qualche buon guizzo, ma non è propriamente in partita. In più di un'occasione sembra quasi colto di sorpresa (46' Bernardeschi 5: entra con grinta, ci prova da fuori e dà comunque energia. Senza senso il fallo da rosso nel finale)

Emre Can 5.5: a volte si prende qualche responsabilità, ma la lucidità non è sempre quella delle giornate migliori.

Pjanic 5: non prende mai possesso del centrocampo e dà l'impressione di essere in costante difficoltà. Lascia completamente solo Ilicic in occasione del gol del vantaggio atalantino, mostrandosi decisamente poco concentrato. 

Matuidi 6: il più in palla del centrocampo. Come al solito non fa mancare grinta e corsa.

Cuadrado 6: non sempre preciso, alterna buone giocate a qualche imprecisione di troppo. L'assist per il gran gol di Mandzukic, però, è tutto suo.

Dybala 5: poco affamato, gestisce i palloni con un po'  troppa superficialità e della qualità con cui dovrebbe fare la differenza non c'è traccia. A tratti prova a duettare con i compagni, ma sbatte sempre contro il muro bergamasco. 

Cristiano Ronaldo 6: a lui la fame non manca. A volte anche troppo, come quando si prende un giallo evitabile, ma comunque per tutta la gara accende la Juve. Gli manca proprio il gol che vorrebbe con tutto sé stesso.

All. Allegri 6: naturale soffrire contro un'Atalanta più motivata e vogliosa. La Juve distratta dalla festa, però, resta in partita e alal fine la riprende. Oggi va benissimo così.

L'AVVERSARIO

Atalanta (3-4-1-2): Gollini 5; Hateboer 5.5, Djimsiti 7, Masiello 6.5; Castagne 6, De Roon 6, Freuler 6.5, Gosens 6 (62' Mancini 6); Gomez 6.5 (74' Pasalic sv); Ilicic 7 (78' Barrow sv), Zapata 6.5. All. Gasperini 6