Centrocampo disastroso, CR7 l'ombra di sé stesso. Chiellini una garanzia

17.01.2021 23:00 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
Centrocampo disastroso, CR7 l'ombra di sé stesso. Chiellini una garanzia
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Szczesny 6: incolpevole sul primo gol, forse poteva fare di più in occasione del raddoppio. E' il meno colpevole. 

Danilo 6: gioca terzino destro e contiene abbastanza bene Young; appena può, si propone in attacco. 

Bonucci 6: non commette disastri; se la deve vedere con Lautaro Martinez, però, e qualche volta gli scappa. 

Chiellini 6,5: la migliore notizia per la Juve in questa serataccia. Sfida tra colossi con Lukaku, ingaggia un duello rusticano che spesso vince. 

Chiesa 5: mezzo voto in più per la grande occasione nel finale di gara. Inizia benino, poi scompare fino alle fasi conclusive del match.

Rabiot 4,5: dovrebbe tenere le fila del centrocampo ed invece Vidal lo sovrasta in tutto e per tutto. Un disastro. 

(Dal 57' McKennie 5,5: più vivo del francese - fare peggio era francamente impossibile - lo statunitense regala più brio). 

Bentancur 4,5: la regia è inesistente, in mezzo al campo Brozovic non lo vede mai. Malissimo. 

Ramsey 4,5: chiamate la Sciarelli, perché è un caso da "Chi l'ha Visto?". Abulico, pochissimi palloni toccati e quasi tutti sbagliati. 

(Dal 57' Kulusevski 6: entra e si mostra più vivace di tutti i suoi compagni di squadra. Azioni offensive, guizzi e tanto dinamismo). 

Frabotta 4: Hakimi e Barella, dalle sue parti, fanno praticamente quello che vogliono. Disastroso, l'Inter attacca e segna giocando dalla sua parte.

(Dal 57' Bernardeschi 5: si nota solo per i calci d'angolo battuti con estrema precisione. Il suo ingreso non è immemorabile). 

Morata 4,5: inizia benino, poi si spegna piano piano fino a non combinare nulla. 

Ronaldo 4: è l'ombra di sé stesso, una vera serataccia. Due conclusioni senza pretese, pericoli zero alla porta nerazzurra. Sembrava giocasse il fratello scarso. 

All. Pirlo 4: Conte gli dà una lezione sonora. Una scommessa persa Frabotta a sinistra, la squadra a centrocampo perde tutti i confronti. Perché non puntare su Kulusevski e McKennie dal 1'?