ESCLUSIVA TJ - Mirković su Vlahović: "Orgoglioso di vedere un altro serbo alla Juve, è un mix tra Kovacević e Milosević. Lui e Dybala la coppia più forte d'Italia"

27.01.2022 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Mirković su Vlahović: "Orgoglioso di vedere un altro serbo alla Juve, è un mix tra Kovacević e Milosević. Lui e Dybala la coppia più forte d'Italia"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"Appena ho appreso la notizia, ero al settimo cielo. Non è ancora ufficiale, ma sarò molto curioso di ammirare Dušan Vlahović con la maglia della Juventus". Pensieri e parole di Zoran Mirković, ex difensore bianconero tra il '98 e il '00 ed uno dei cinque giocatori serbi ad aver vestito il bianconero, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com ha espresso la sua opinione sul trasferimento del numero 9 viola e non solo:

In effetti manca sempre meno all'ufficialità, quale è stato il tuo primo pensiero a riguardo?

"Ho pensato al gran colpo della dirigenza della Juventus, che sta per assicurarsi uno dei migliori attaccanti del prossimo futuro. E' alto, veloce, fortissimo, fa gol in ogni modo, ha la mentalità giusta per un top club. Tutti parliamo delle sue ultime grandi prestazioni, ma Dušan ha vissuto e superato un momento davvero difficile della sua carriera. Perché pur avendo firmato il contratto con la Fiorentina, è rimasto per un anno senza giocare al Partizan. Ha dimostrato di avere una gran forza di volontà, non era così semplice andare avanti. Ora è un punto di riferimento per la Serbia".

Come è considerato Vlahović in Serbia?

"E' considerato come una grandissima promessa, un talento che si è messo in luce in uno dei campionati più difficili in Europa. Lui e Mitrovic sono una delle migliori coppie assortite, in nazionale li vedo trovarsi sempre molto bene. Dušan con il lavoro e la fatica si è guadagnato un posto nella nostra nazionale, non ha ancora 22 anni ed è già un punto di riferimento. Chiunque lo aveva osservato da giovane aveva sempre detto che era un fenomeno".

Ti rende orgoglioso di vedere un tuo connazionale con la stessa maglia che hai indossato anche te?

"Certo, non potrei esserlo di più. Fa sempre piacere, gli auguro di star bene e di togliersi grosse soddisfazioni alla Juve. Srećno, Dušan!".

Kovačević, qualche tempo fa, ci diceva che nella Juventus mancava un attaccante come Vlahović per caratteristiche. E si lasciò scappare che gli assomigliava nel modo di giocare. Sei d'accordo?

"Sono molto d'accordo con Darko, ma in Dušan intravedo anche un qualcosa di Milošević. Ha molte qualità di uno e dell'altro, è decisamente un bel mix. E' più potente e veloce di Savo, penso che a livello di caratteristiche sia un giocatore più completo. Sono sicuro che migliorerà ancora".

Nella storia della Juve abbiamo visto grandi cannonieri come Trezeguet, Higuain, Ronaldo e tanti altri ancora. Può essere l'erede perfetto di questa dinastia?

"Sì, potrà raccogliere l'eredità di questi grandi campioni. Nella Juventus, a differenza di altri club, c'è una grande pressione, ma per come lo conosco non è uno che si spaventa facilmente. Lo dimostra il fatto che i tifosi della viola, ad un certo punto, hanno iniziato a fischiarlo e a contestarlo. E questo lo ha caricato ancor di più, basta vedere il suo score tra Serie A e Coppa Italia. Ha un carattere vincente".

La Juventus ha bisogno dei suoi gol per qualificarsi in Champions, ma soprattutto per evitare di essere ancora l'undicesimo attacco del campionato. Quale potrebbe essere il suo partner d'attacco preferito tra i calciatori presenti in rosa?

"E' un vero peccato che i gol segnati nella Fiorentina non vengano poi aggiunti a quelli della Juventus (sorride ndr). Il mio pensiero è che con Dybala andrà a formare la coppia più forte di tutto il campionato italiano. Poi, onestamente, non so come verrà utilizzato da Allegri, ma la Juve avrà bisogno come il pane delle sue marcature".

Quale numero, a tuo parere, sceglierà DV? Il 9, ad esempio, come nella Fiorentina?

"E' una domanda a cui non so rispondere, ma poi non credo sia così importante domandarsi quale numero sceglierà. Dušan arriverà a Torino perché vorrà togliersi grandi soddisfazioni, potrà anche indossare la maglia numero 0 ma l'importante saranno sempre i gol realizzati".

Si ringrazia Zoran Mirković per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.