ESCLUSIVA TJ - L'ex Crotone Morleo: "La Juve affronterà avversario chiuso e compatto. Scudetto? Dopo nove anni forse terminata egemonia bianconera. A Pirlo sarebbe servito un difensore"

22.02.2021 13:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - L'ex Crotone Morleo: "La Juve affronterà avversario chiuso e compatto. Scudetto? Dopo nove anni forse terminata egemonia bianconera. A Pirlo sarebbe servito un difensore"
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Riguardo all'imminente Juventus-Crotone, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Archimede Morleo, ex calciatore dei pitagorici (2008-2010).

Che tipo di match ti aspetti, alla luce del momento attuale tanto della Juventus, quanto del Crotone?

"E' una partita tra due squadre opposte, con un Crotone in piena corsa per la salvezza. Credo che la Juve si troverà di fronte una squadra intenta a giocare in difesa, a coprirsi, attenta e che giocherà molto coperta".

Sotto quali aspetti i pitagorici potrebbero mettere in difficoltà in bianconeri?

"Conosco l'ambiente Crotone: è come una grande famiglia, che nei momenti difficili si compatta. Forse la squadra, sapendo che Stroppa è a rischio, potrebbe compattarsi per provare a salvare il suo allenatore".

La Juve è reduce da due sconfitte consecutive tra campionato e Champions. A tuo giudizio a chi si dovrebbero attribuire le maggiori responsabilità di un simile rendimento - oggettivamente - troppo altalenante?

"La Juve è reduce da nove scudetti di fila: un ciclo che, forse, potrebbe essere giunto al termine. La colpa non è soltanto di Pirlo: forse è fisiologico che, dopo nove anni, molli un po'".

Dal tuo punto di vista, i bianconeri avrebbero dovuto operare concretamente a gennaio, per rinforzarsi e far fronte alle tante assenze, che - ora - è costretta a raffrontare?

"Le assenze non le puoi prevedere. Alla Juve mancano 4-5 giocatori chiave, ora come ora: è stata sfortunata, a mio parere. Forse bisognava pensare ad un altro difensore giovane: c'è De Ligt, ma - per quanto riguarda gli altri - forse c'è bisogno di un ricambio".

Qual è la tua chiave di lettura rispetto alla corsa scudetto?

"Mi sembra che, ora come ora, l'Inter abbia qualcosa in più rispetto alle altre".

Si ringrazia Archimede Morleo per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.