ESCLUSIVA TJ - Krol su de Ligt: "Mi rivedo in lui, con Pirlo sembra sentirsi un po' più a casa. Ma non è ancora tra i primi cinque al mondo"

24.11.2020 13:45 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Krol su de Ligt: "Mi rivedo in lui, con Pirlo sembra sentirsi un po' più a casa. Ma non è ancora tra i primi cinque al mondo"
TuttoJuve.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, uno dei difensori più forti oranje e della storia del calcio europeo, Ruud Krol, per parlare approfonditamente di Matthijs de Ligt e non solo:

Come procede la tua avventura in Kuwait?

"La mia avventura con il Kuwait Sc procede molto bene, anche se il livello di organizzazione e di struttura è differente rispetto ad altre parti in cui ho allenato. Come in Italia non c'è la presenza di pubblico, ma la differenza è che noi giochiamo in uno stadio neutrale. Il nostro obiettivo è quello di fare il meglio possibile, non sarà facile perché ci sono club molto forti che concorrono per il titolo".

de Ligt, al rientro con il Cagliari, ha disputato davvero una buona prestazione. Quale è la tua opinione?

"Ha disputato un buonissimo match, era talmente a suo agio che non sembrava fosse reduce da un grave infortunio. Mi rivedo un po' in lui, sia per le caratteristiche e sia per l'esperienza vissuta in Italia. La Juventus ha riabbracciato un grandissimo difensore".

Ed ha sfoggiato anche uno splendido italiano nel post match.

"Sicuramente è importante per lui parlare fluentemente italiano, perché così può registrare al meglio la difesa e parlare con i compagni di reparto. Ho vissuto tutto ciò in prima persona, quando ero a Napoli non parlavo bene la vostra lingua e c'era molta difficoltà nel comunicare con il resto della squadra. Questo era un grande problema, ma poi come Matthijs ho iniziato a seguire i corsi e la situazione è migliorata".

Come lo vedi nel modo di difendere di Andrea Pirlo?

"L'ho visto bene, anche se era soltanto la prima partita. Mi sembra che Pirlo, rispetto al suo predecessore, voglia un pressing più alto a livello difensivo. Come modo di difendere non siamo ai livelli dell'Ajax, ma Matthijs qui può sentirsi un po' più a casa. Mi piace il gioco che adotta il nuovo tecnico bianconero".

Però anche l'anno scorso con Sarri non aveva fatto male.

"Non era partito benissimo, però poi si è ripreso. Onestamente, però, quando arriva un giocatore come Matthijs da un campionato differente, non puoi schierarlo a sinistra dove non ha confidenza. Questo gli ha reso la vita più difficile, ma è riuscito ad adattarsi come solo il grande giocatore è in grado di fare. Sta sempre più apprendendo i segreti della difesa italiana".

Ti piacerebbe vederlo in una difesa a tre con Bonucci e Chiellini?

"Sarei stuzzicato di vederlo con Bonucci e il dottore (Chiellini ndr), ma per me può giocare in ogni sistema difensivo. Matthijs ha ancora grandi margini di crescita, la Juve potrà goderselo ancora per tanti anni".

Attualmente, per quanto dimostrato sul campo, de Ligt è tra i primi cinque al mondo?

"Per me non ancora, gli manca quell'esperienza che solo crescendo può affrontare. I grandi difensori di oggi come Ramos, Bonucci e Chiellini non erano così forti a quell'età, sono migliorati perché hanno affrontato quel determinato tipo di partite. E lui è sulla buona strada per riuscirci".

Infine una battuta sul campionato, quale è il tuo pensiero?

"E' una bella domanda, perché il 'Covid-19' ha un po' ridisegnato le gerarchie. Penso che la Juventus sia la più grande favorita per vincere il titolo, poi vedo un gruppetto di squadre che possono insidiarla come il Napoli, l'Inter, la Roma, la Lazio e il Milan che oggi è in testa. La differenza la sta facendo un grande Ibrahimovic, per lui l'età sembra non scorrere più. Ora si è infortunato, ma gli auguro di ritornare presto in campo. Confronto con Ronaldo? Sono entrambi decisivi, sia in campo e sia per l'esempio che possono trasmettere ai ragazzi più giovani".

Si ringrazia Ruud Krol per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.