Teotino: "Sarri deve cambiare modo di gestire un gruppo alla Juve. Su Allegri, Kean e il mercato..."

11.09.2019 12:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Teotino: "Sarri deve cambiare modo di gestire un gruppo alla Juve. Su Allegri, Kean e il mercato..."

Gianfranco Teotino è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva e ha parlato di alcuni temi legati alla Juventus: 

Sul nuovo corso della Juve: "Sarri non ha potuto lavorare come ha voluto per i problemi di salute. La Juve vuole cambiare totalmente il suo assetto, ma anche Sarri deve cambiare il modo di gestire il gruppo. Dovrà fare i conti con l'abbondanza di giocatori, non ci è abituato".

Sugli stipendi: "La correlazione stipendi-qualità è chiara, al di là dei bonus. La Juve ha un monte ingaggi doppio dell'Inter, ma rispetto agli 11 che vanno in campo è inferiore rispetto ai titolari dell'Inter e del Napoli. Spero che questo renda più equilibrato il campionato".

Su Allegri: "La scelta di cambiare non è stata dovuta ai risultati, ma alla voglia di ridefinire uno stile diverso al gioco della squadra. Non è stata una bocciatura ma una semplice voglia di rilancio".

Sul mercato bianconero: "Il mercato della Juve in entrata è stato eccellente, anche se il bloccare molto prima i parametri zero rischia di portare poi giocatori infortunati o non al meglio. Quello in uscita ha invece deficitato di qualche cessione che non è arrivata".

Su Kean: "Per me la sua cessione non è un capolavoro: è un 2000 con grandi capacità. Mi dispiace che sia stato venduto perché bisognava credere in lui, al massimo mandarlo in prestito".

Sulle soste Nazionali: "Ci sono 4 soste a stagione per le Nazionali: è una situazione accettabile, scombussola un po' specie per chi fa viaggi lunghi. E in futuro i calendari potrebbero essere ancora più congestionati".