Sportitalia - Chiarenza: "Marchisio sta diventando completo. Giovinco? Pochi in Europa come lui, che occasione per la Juve!"

04.05.2012 01:30 di Redazione TuttoJuve   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sportitalia - Chiarenza: "Marchisio sta diventando completo. Giovinco? Pochi in Europa come lui, che occasione per la Juve!"

L'ex pluridecorato tecnico della Primavera juventina, Vincenzo Chiarenza, ospite della trasmissione "Solo Calcio" di Sportitalia, ha esaltato le qualità dei suoi "vecchi" allievi, Claudio Marchisio e Sebastian Giovinco. Ecco quanto evidenziato da TuttoJuve.com:   

Vincenzo Chiarenza ha lanciato dalla Primavera della Juventus, Marchisio, De Ceglie, Giovinco, Palladino, Mirante, Nocerino, Criscito, Pasquato. Marchisio è il più forte in questa vagonata?
"Marchisio è il più maturo. Fa un ruolo dove serve ragionamento e lui è uno che ragiona, è uno intelligente. Adesso fa anche gol di testa, per cui sta diventando un giocatore completo".

Era certo che qualcuno di questi ragazzi sarebbe esploso? Ha mai pensato per qualcuno di loro... "Lui è quello che esce"?
"Giovinco, senza ombra di dubbio. Quando faceva i Giovanissimi, faceva la differenza nei Giovanissimi, giocava negli Allievi e faceva la differenza negli Allievi, giocava in Primavera con me e faceva la differenza nella Primavera. Ho lottato con tanti scettici che dicevano che non sarebbe diventato un giocatore perchè non era alto. Ho lottato anche aspramente con dei personaggi anche famosi, di cui non dico il nome. Ho sempre creduto in questo ragazzo perchè ha delle doti che pochi in Europa hanno".

Lei è d'accordo con la valutazione che à il Parma? Si parla di 13-14-15 milioni per la metà del cartellino...
"Di valutazioni non me ne intendo però mi sembra che i parametri siano su quelle cifre lì".


Ma non è un paradosso che la Juventus per il dopo Del Piero non pensi proprio a questo ragazzo?"Mi stupisce, perchè è l'occasione buona per inserire Giovinco in prima squadra nella Juventus. Ha delle doti tecniche eccezionali in velocità che pochissimi hanno. Se fosse cresciuto nel Barcellona - come dissi già in passato - giocherebbe titolare da loro".