Scontri tra Armenia a Azerbaigian, Mkhitaryan non pensa solo alla gara con la Juve: "Fermare azioni militari. Abbiamo il diritto inalienabile di vivere nella nostra patria"

27.09.2020 15:15 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Scontri tra Armenia a Azerbaigian, Mkhitaryan non pensa solo alla gara con la Juve: "Fermare azioni militari. Abbiamo il diritto inalienabile di vivere nella nostra patria"

Il pensiero di Henrikh Mkhitaryan non è rivolto solo alla partita di stasera contro la Juventus. Il centrocampista armeno della Roma ha speso parole importanti su Twitter in merito al conflitto  fra Armenia a Azerbaigian: "Questa mattina mi sono svegliato apprendendo dell'attacco in larga scala del esercito azero al NagornoKarabakh (uno stato indipendente popolato da armeni), che ha preso di mira la popolazione di Stepanakert e delle aree circostanti. Chiedo alle comunità internazionali di alzarsi e fermare queste azioni militari che stanno minando la pace e la sicurezza della regione. Abbiamo il diritto inalienabile di vivere nella nostra patria senza una minaccia esistenziale. I nostri bambini hanno il diritto di vivere in pace piuttosto che nascondersi nei rifugi", ha scritto Mkhitaryan, evidentemente rimasto colpito da quanto sta accadendo nella sua terra,  dopo che l'esercito azero ha bombardato le forze indipendentiste armene.