Radja uno di noi! L'anti-juventino Nainggolan ferma l'Inter e beffa Conte che lo aveva scaricato. Espulso Lautaro per proteste: rischia lungo stop

26.01.2020 14:34 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Radja uno di noi! L'anti-juventino Nainggolan ferma l'Inter e beffa Conte che lo aveva scaricato. Espulso Lautaro per proteste: rischia lungo stop

Radja Nainggolan, antijuventino dichiarato, fa un grosso favore ai bianconeri, fermando l'Inter a San Siro con un gol  nella ripresa che ha reso vano il vantaggio firmato da Lautaro Martinez nel primo tempo. Gara molto tesa sin dalla prima frazione. Vibranti proteste del Cagliari per il gol concesso all'Inter. Sul cross di Young, Lautaro si libera in area con un'evidente spinta a due mani su Walukiewicz e mette dentro di testa. Manganiello sorprendentemente convalida, ma è ancora più grave la decisione del Var, che conferma la decisione del fischietto di Pinerolo. Maran, i suoi collaboratori e i giocatori rossoblù increduli. Il tecnico viene anche ammonito.

Nella ripresa arriva il pari rossoblù con una bella e fortunata conclusione di Nainggolan che beneficia di una deviazione e beffa Handanovic. Nel finale espulso per proteste Lautaro che salterà l'Udinese ed è a forte rischio anche per il derby. L'argentino si è rivolto in maniera non proprio carina nei confronti di Manganiello e ha calciato nervosamente un pallone lontano.

Giornata nera per Antonio Conte, beffato dal giocatore che aveva scaricato solo qualche mese fa.