Quagliarella: "Ho vissuto un incubo: cercavo di far vedere la parte gioiosa di me, ma dentro ero morto"

25.10.2021 20:50 di Martino Cozzi   vedi letture
Quagliarella: "Ho vissuto un incubo: cercavo di far vedere la parte gioiosa di me, ma dentro ero morto"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nella serata di oggi è stato presentato il docufilm su Fabio Quagliarella e lo stesso attaccante della Sampdoria, ex Juventus tra le altre, ha parlato ai microfoni di TuttoMercatoWeb.

"Tante volte rivedendo le immagini ti vengono in mente i compagni di squadra, e spesso sono stato introverso. Ho provato a far vedere la mia parte gioiosa, però era difficile: vivevo un incubo, sorridevi ma non riuscivi a essere davvero partecipe, dentro di me ero morto. Ho cercato di far vedere la parte felice, del Fabio ragazzo normale. Per me è stato molto emozionante rivivere certi momenti".

L'affetto degli stadi italiani: "Devo essere sincero, è un attestato di stima quando i tuoi avversari ti applaudono, è una bellissima cosa. Viviamo anche di queste emozioni qui, credo che sia bello. Fortunatamente ho fatto gol anche con le altre squadre, non posso quasi mai esultare però va bene, è stata una mia scelta. Bonucci? Ha subito quattro anni di scherzi, però era un periodo non semplice e Leo era lì che mi supportava".