Moggi: "La Juve di Sarri vince perché ha grandi campioni ma come gioco è uguale a quella di Allegri. Servono altri giocatori"

14.07.2020 14:20 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Simone Calabrese
Moggi: "La Juve di Sarri vince perché ha grandi campioni ma come gioco è uguale a quella di Allegri. Servono altri giocatori"

Luciano Moggi, ex direttore generale di Napoli e Juventus, è intervenuto ai microfoni de "I Tirapietre", programma sulle frequenze di Radio Amore Campania: "Calcio post Covid? E' un calcio un po' particolare, perché bisogna fare riferimento ad un qualcosa che è diverso; quando si ferma il campionato a giugno e poi si riprende dopo mesi di vacanza, mare e testa libera, preparazione con tante partite amichevoli è un conto, ma quando si riprende come è successo adesso adesso, dopo aver fatto la preparazione che si è fatta tra dicembre e gennaio diventa un problema".

Infine sulla Juventus ha aggiunto: "La Juventus di Sarri? Non è che stia facendo grandi cose, vince perché ha grandi campioni, ha Ronaldo che porta avanti risultati. Ma come gioco è perfettamente uguale a quella di Massimiliano Allegri, anzi, la sua aveva anche la migliore difesa ed il miglior attacco. Inoltre secondo me il problema di Sarri, non è legato a Sarri stesso, ma è legato a chi vuole vincere migliorando il gioco, per cambiare gioco bisogna cambiare giocatori, e prendere pedine adatte per fare ciò".